Ezequiel Elliott dei Dallas Cowboys non sente pressione sul suo contratto e sul futuro con la squadra

Oxnard, CA – Senza soldi garantiti Ezechiele ElliotDopo il 2022, molti si chiedono se questo sarà il suo ultimo anno con i Dallas Cowboys.

Elliott non è uno di quelli che si chiedono.

“Penso che sia una grande stagione, ma penso che non puoi guardare troppo lontano”, ha detto Elliott. “Penso che se ti concentri su ogni giorno, se ti concentri sull’avere una bella giornata al campo, se ti concentri sul mangiarlo settimana dopo settimana, penso che tutto si risolverà da solo. E non credo che ci sia davvero un motivo per guardare Penso che se gestirai il mio lavoro ogni giorno, sarò in un’ottima posizione alla fine della stagione. “

Lo stipendio base di Elliott di $ 12,4 milioni è completamente garantito come parte dell’estensione di $ 90 milioni che ha firmato nel 2019. E i Cowboys hanno un percorso finanziariamente più facile da percorrere nel 2023 perché non ci sono più soldi assicurati nel suo contratto. Si prevede che nel 2023 incasserà 10,9 milioni di dollari.

La corsa a partita di Elliott è diminuita ogni stagione, da 108,7 yard a partita nel 2016, il suo anno da rookie, a 58,9 nel 2021.

Il motivo principale del calo dell’anno scorso è stata una rottura parziale del legamento posteriore del ginocchio destro, che ha subito nella sua quarta partita della stagione. Elliott era in viaggio per oltre 1.500 yard durante le sue prime cinque partite la scorsa stagione con cinque touchdown. Ha superato 69 yard solo una volta nelle sue ultime 12 partite e ha concluso con 1.002 yard e 10 touchdown su 237 aerei.

READ  I Mets acquisiscono Michael Perez dai pirati

Per più di un mese ha indossato un’enorme ginocchiera per una protezione extra perché l’infortunio ha limitato la sua esplosione.

“È stato decisamente frustrante e decisamente frustrante in alcune parti dell’anno, ma è il calcio”, ha detto Elliott. “Penso che oggi potrebbe essere l’unico giorno in cui tutti saranno al 100%. D’ora in poi tutti avranno dei dossi e dei lividi e nessuno avrà 100 anni, quindi cerco di fare tutto il possibile fuori dal campo per assicurarmi di rimanere in salute e pronto per la domenica”.

Elliott non ha mai pensato di perdere una partita. Ha saltato solo una partita in carriera a causa di un infortunio.

“È in cima alla lista nelle sue qualità redentrici e ci sono molti giocatori che vedi in campionato che se le cose non vanno bene, si siederanno. Quello non è Zeke”, ha detto il vicepresidente esecutivo Stephen Jones . “Vuole essere lì per la sua squadra, i suoi compagni di squadra e io sono un grande fan di questo e di cosa tratta 21. Una cosa è certa: faremo del nostro meglio per 21, settimana e settimana. Ed è un grande calciatore”.

Elliott ha ammesso una certa preoccupazione per il fatto che il ginocchio non sia guarito abbastanza rapidamente dopo la fine della stagione, ma la chirurgia non è mai stata un’opzione.

“Ero un po’ preoccupato all’inizio della stagione, tipo, ‘Dang, questa cosa sembra ancora un po’ sospetta’”, ha detto Elliott. lavoro, e probabilmente dirò che quando arriverai all’OTA, tu’ torna a quota 100″.

Elliott è stato in grado di lavorare con il suo personal trainer, Josh Hicks, prima del ritiro.

READ  Luka Doncic dei Dallas Mavericks ha commesso il suo 16esimo fallo tecnico in questa stagione e rischia una squalifica

“È difficile infortunarsi e sentirsi come se stessi perdendo un passo”, ha detto Elliott. “Mi ha sicuramente aiutato a tornare a muovermi alla velocità a cui ero abituato e a riportare quella fiducia in me stesso – e nel mio corpo, e tornare alla mia mente che posso fare quei tagli”.

con Elliott e Tony PollardI Cowboys pensano di avere uno dei migliori tandem della NFL. Pollard aveva 719 iarde in 130 buggy l’anno scorso. Aveva anche 39 passaggi per 337 yard, portando alcuni a rivendicare una divisione più equa dei tocchi.

Pollard ed Elliott potrebbero vedere più azione sul campo insieme quest’anno mentre i Cowboys cercano di sostituire parte della produzione ricevente dell’Amari Cooper in modi diversi. Ma Elliot rimarrà un personaggio importante.

“Zech Elliott è una delle nostre pietre in questa squadra”, ha detto McCarthy. “È un giocatore chiave. La comunicazione, la sua capacità di fare tutte le piccole cose in più e quelle sono le cose che ovviamente guardo e di cui faccio parte. Il lavoro extra che fa nel pre-allenamento, dopo l’allenamento, il martedì, Voglio dire, frequenta i quarterback al mattino. La parte fisica è molto battuta e penso che ne parli e hai bisogno di quelle persone per vincere i trofei. “

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply