ESCLUSIVO: Tesla diventa il CEO più popolare della Cina dopo Musk

  • La mossa rende Cho effettivamente il compagno di corsa di Musk
  • Gli investitori hanno chiesto un team esecutivo più profondo, l’obiettivo di Musk
  • Zhou è nato in Cina e possiede un passaporto neozelandese
  • Zhu è entrato a far parte di Tesla nel 2014

3 gennaio (Reuters) – Tesla Inc (TSLA.O) Il presidente cinese Tom Chu è stato promosso alla supervisione diretta degli impianti di assemblaggio statunitensi del produttore di auto elettriche, nonché delle operazioni di vendita in Nord America ed Europa, secondo una pubblicazione interna di linee di reporting esaminate da Reuters.

Il post di Tesla ha mostrato che il titolo di vicepresidente di Zhu per la Grande Cina non è cambiato e che ha anche mantenuto le sue responsabilità come alto dirigente di Tesla per le vendite nel resto dell’Asia a partire da martedì.

La mossa rende Zhu il CEO di più alto profilo di Tesla dopo il CEO Elon Musk, con la supervisione diretta delle consegne in tutti i suoi principali mercati e delle operazioni dei principali centri di produzione.

La linea di segnalazione di Zhu manterrebbe la progettazione e lo sviluppo delle auto Tesla – entrambe le aree in cui Musk è stato fortemente coinvolto – separate, creando al contempo un chiaro vice per Musk sulle sfide a breve termine della gestione delle vendite e della produzione globali.

Tesla non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento di Reuters.

Reuters ha esaminato l’organigramma che Tesla ha pubblicato internamente e ha confermato il cambiamento con due persone che lo hanno assistito. Hanno chiesto di non essere nominati perché non sono autorizzati a discutere la questione.

READ  I titoli del Tesoro USA stanno vendendo alla grande poiché i dati ottimisti accrescono le preoccupazioni della Fed sui tassi di interesse più elevati

Zhu e il suo team di giornalisti sono stati portati da Tesla alla fine dell’anno scorso per indagare sui problemi di produzione negli Stati Uniti, portando i colleghi a ipotizzare che fosse preparato per un ruolo più ampio.

La nomina di Zhu a un ruolo globale arriva in un momento in cui Musk è stato distratto dalle sue acquisizioni di Twitter e Tesla e ha esortato analisti e investitori ad agire per approfondire la piattaforma del CEO e consentirgli di concentrarsi su Tesla.

Sotto Zhu, la fabbrica di Tesla a Shanghai è rimbalzata fortemente dai blocchi del COVID in Cina.

Tesla ha dichiarato lunedì di aver consegnato 405.278 veicoli nel quarto trimestre, una cifra inferiore alle stime di Wall Street, secondo i dati compilati da Refinitiv.

L’azienda aveva consegnato 308.600 veicoli nello stesso periodo dell’anno scorso.

Tra i manager Tesla che riferiscono a Zhu ci sono: Jason Chauhan, direttore della produzione presso la Gigafactory in Texas; Hrushikesh Sagar, Senior Manager, Produzione, Fabbrica Tesla Fremont; Joe Ward, vicepresidente responsabile dell’EMEA; e Troy Jones, vicepresidente delle vendite e dei servizi per il Nord America, secondo l’avviso di linee di segnalazione di Tesla esaminato da Reuters.

L’avviso mostrava che i country manager di Tesla in Cina, Giappone, Australia e Nuova Zelanda continuavano a riferire a Zhou.

Zhu non ha rapporti diretti presso la fabbrica di Berlino di Tesla, ancora in fase di rinnovamento, ma una persona che ha familiarità con la questione ha affermato che la responsabilità del processo verrebbe con la catena di rapporti del Ward con sede ad Amsterdam. Non è stato possibile raggiungere Ward per un commento.

Zhu, che è nato in Cina ma ora possiede un passaporto neozelandese, è entrato a far parte di Tesla nel 2014. In precedenza è stato project manager presso una società fondata dai suoi colleghi Duke MBA, fornendo consulenza agli appaltatori cinesi che lavorano su progetti infrastrutturali in Africa. .

READ  L'FTC vuole maggiori informazioni sull'acquisto di Amazon One Medical

Le persone che lavorano con lui hanno affermato che durante i due mesi di blocco del coronavirus a Shanghai, Zhou è stato tra i primi dipendenti a dormire in fabbrica mentre cercavano di mantenerla in funzione.

Zhu, un manager senza fronzoli che sfoggia un taglio vivace, prediligeva i maglioni di lana a marchio Tesla e viveva in un appartamento sovvenzionato dal governo a 10 minuti di auto dalla Shanghai Gigafactory. Non è stato subito chiaro se sarebbe andato avanti dopo la sua promozione.

È responsabile dei principali centri di produzione di Tesla mentre la società si prepara a lanciare il Cybertruck e una versione rinnovata della berlina Model 3. Tesla ha anche detto che stava sviluppando un’auto elettrica più economica, ma non ha fornito dettagli di quel piano.

Quando Tesla ha pubblicato una foto su Twitter il mese scorso per celebrare la sua fabbrica di Austin, in Texas, raggiungendo una pietra miliare con la sua Model Y, Zhu era tra centinaia di lavoratori sorridenti sul pavimento della fabbrica.

Alan Wang, che è stato promosso a vicepresidente responsabile delle vendite in Cina a luglio, è stato indicato come rappresentante legale dell’operazione nei documenti di registrazione depositati presso le autorità di regolamentazione cinesi in una modifica da parte della società il mese scorso.

Il membro del consiglio di Tesla James Murdoch ha dichiarato a novembre che la società aveva recentemente identificato un possibile successore di Musk senza nominare la persona. Murdoch non ha risposto a una richiesta di commento.

Elecktrek ha riferito in precedenza che Zhu si occuperà delle vendite, della consegna e dell’assistenza negli Stati Uniti.

READ  I lavoratori Apple a Towson, nel Maryland, votano per aderire ai sindacati

Segnalazioni aggiuntive di Zhang Yan a Shanghai e Hyunju-jin a Seoul; Scritto da Kevin Krolicki. Montaggio di Stephen Coates

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply