Esclusivo: Geely progetta di convertire il produttore di taxi neri di Londra in una centrale elettrica

COVENTRY, Inghilterra, 23 gennaio (Reuters) – Geely China (0175.HK) La società sta pianificando un importante investimento per trasformare il produttore dei famosi taxi neri di Londra in un marchio completamente elettrico a tutto volume con una gamma di veicoli commerciali e autovetture, hanno detto a Reuters i dirigenti dell’unità.

Anche la London Electric Vehicle Company (LEVC) mira ad ampliare la sua gamma di servizi, che include auto che organizzano la propria manutenzione e imparano a conoscere gli interessi dei loro proprietari per aiutarli a prenotare le attività.

“Abbiamo bisogno di un portafoglio di prodotti all’avanguardia. Dobbiamo effettuare investimenti significativi in ​​termini di tecnologia e infrastrutture”, ha affermato Alex Nunn, amministratore delegato di LEVC presso la sede della compagnia di taxi a Coventry, nell’Inghilterra centrale. “Geely effettuerà investimenti costanti in LEVC perché si tratta di un progetto davvero unico”.

Il LEVC costruisce un modello di taxi ibrido a partire da circa £ 66.000 ($ 81.500), che ha una batteria che offre 64 miglia (103 km) di autonomia e un estensore a benzina che gli conferisce un’autonomia totale di oltre 300 miglia. L’attività dell’azienda è stata duramente colpita dalla pandemia e a ottobre ha licenziato 140 dipendenti.

Nunn ha affermato che LEVC e Geely cercheranno di attirare altri investitori nel suo portafoglio a emissioni zero e cercheranno di collaborare con altre case automobilistiche per sviluppare nuove tecnologie.

I dirigenti hanno affermato che la dimensione degli investimenti di Geely sarebbe stata rivelata in seguito. Ad oggi il gruppo cinese, che ha assunto il pieno controllo di LEVC nel 2013, vi ha investito 500 milioni di sterline.

“Geely sostiene pienamente la nuova strategia di transizione sviluppata dal consiglio di amministrazione e dal team esecutivo di LEVC”, ha affermato Geely in una nota.

READ  I clienti che si fidano del gigante delle criptovalute FTX potrebbero non rimanere senza nulla

Nel 2021, Geely ha lanciato un investimento di 2 miliardi di sterline in un’altra unità, lo specialista britannico del produttore di auto sportive di lusso Lotus, per espandere in modo significativo la produzione delle sue auto sportive e costruire SUV e berline di fascia alta in Gran Bretagna e Cina. I dirigenti hanno affermato che Geely sta seguendo un percorso simile nei suoi piani per far crescere LEVC.

Le ambizioni britanniche di auto elettriche hanno subito un duro colpo la scorsa settimana quando la start-up Britishvolt, che stava progettando di costruire un grande impianto di batterie nel nord-est dell’Inghilterra, ha fatto domanda per gestirlo.

“Dobbiamo garantire che l’ambiente del Regno Unito nel suo insieme sia competitivo e abbia il suo posto sulla scena globale”, ha affermato Chris Allen, amministratore delegato di LEVC.

Pronto ad accelerare

Geely possiede molti marchi tra cui Volvo (VOLCARb.ST) e – attraverso una joint venture con Volvo-Polestar. Zeekr, un altro marchio del gruppo, ha presentato istanza di offerta pubblica iniziale negli Stati Uniti il ​​mese scorso.

In quanto tale, Geely deve affrontare una complicazione che il più grande produttore di veicoli elettrici BYD deve affrontare (002594.SZ) e Tesla (TSLA.O) Ho evitato.

Allen ha affermato che LEVC sta esplorando una gamma di modelli di auto commerciali e passeggeri su una piattaforma elettrica comune. Può contare sulla gamma di altri marchi che già dispongono di veicoli elettrici per “andare avanti in modo rapido e agile”.

READ  Le azioni europee lottano davanti ai dati sull'occupazione negli Stati Uniti

Allen ha affermato che la società utilizza già un sistema di infotainment e un software sviluppati da Volvo e un volante della casa automobilistica svedese, che le consente di contenere i costi.

“Non c’è nulla che non possiamo consegnare in un periodo di tempo molto breve, se necessario, è solo una questione di tempismo”, ha affermato, aggiungendo che LEVC potrebbe facilmente avere una gamma completa di veicoli elettrici su strada entro cinque anni.

“Ma tra due anni l’industria sarà pronta, l’infrastruttura di ricarica sarà pronta, la fiducia dei consumatori ci sarà?”

LEVC ha attualmente la capacità di costruire 3.000 cabine all’anno che funzionano su un solo turno presso il suo stabilimento di Coventry. Allen ha detto che potrebbe essere facilmente aumentato a 20.000 e che l’impianto ha spazio per l’espansione. Potrebbe anche contare sulla produzione in Cina, come ha fatto Lotus, ha detto Allen. Un grande stabilimento automobilistico produce, in media, circa 300.000 automobili all’anno.

“C’è un grande valore nel nostro prodotto che non è mai stato massimizzato”, ha detto Allen. “Si tratta di trasformare LEVC in un marchio più riconoscibile su scala globale e di espandere la nostra offerta di prodotti nel maggior numero di spazi possibile”.

($ 1 = 0,8095 sterline)

(Segnalazione di Nick Carey) Segnalazione aggiuntiva di Zoe Zhang a Shanghai e Norihiko Shirozu a Pechino Montaggio di Mark Potter

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply