Enorme lavello a quattro fori con doppi connettori a 16 pin

Presunte immagini della scheda grafica TITAN ‘Ada’ di NVIDIA che avrebbe dovuto mostrare l’intera GPU AD102 sono state rivelate da La legge di Moore è morta.

Nella foto la scheda grafica NVIDIA TITAN ‘Ada’: dichiarata essere una bestia a quattro slot con doppi connettori a 16 pin

All’inizio di quest’anno, c’era rapporti che NVIDIA stava lavorando su una scheda grafica di classe TITAN che avrebbe caratterizzato la GPU AD102-450. Voci e speculazioni hanno indicato che la carta è pazza quando si tratta della sua configurazione e design di base. Ora, MLID ha pubblicato quella che dice essere la “prima vera foto” della scheda grafica “TITAN Ada” ora in scatola. Ma prima, facciamo un riepilogo e vediamo quale sarà la carta.

Le presunte immagini della scheda grafica NVIDIA TITAN Ada mostrano una configurazione a doppio connettore a 16 pin con un dispositivo di raffreddamento a quattro slot. (Crediti immagine: Matt Moore Law)

Specifiche della scheda grafica NVIDIA TITAN Ada “Rumored”.

Secondo il Kopite7kimiLa scheda grafica NVIDIA TITAN di nuova generazione basata sull’architettura GPU Ada Lovelace ospiterà la GPU AD102-450-A1, 142 SM oscillanti su 18.176 core CUDA. Si dice che la scheda grafica abbia 48 GB di memoria GDDR6X in esecuzione su un’interfaccia bus a 384 bit. La scheda avrebbe dovuto superare la barriera dei 100 TFLOP anche nelle ore di stock considerando che l’RTX 4090 può effettivamente raggiungere frequenze potenziate trasversalmente di 2,8-2,9 GHz, e lo stesso è avvenuto con TITAN.

Si dice che la scheda utilizzi moduli di memoria GDDR6X da 24 Gbps di alta qualità, fornendo fino a 1.152 TB/s di larghezza di banda VRAM alla GPU. Ciò rappresenta un aumento del 14% della larghezza di banda della memoria rispetto all’attuale memoria principale RTX 4090 che dispone di 21 Gbps di memoria. Per quanto riguarda il consumo energetico, il nuovo NVIDIA TITAN sta impazzendo con il doppio del TDP dell’RTX 3090 Ti, valutato fino a 900 W. Il leaker riferisce che la scheda di test per questa configurazione presentava due connettori 12V/hp a 16 pin.

READ  La roadmap di Google Pixel è trapelata, ecco cosa aspettarsi dal prossimo anno fino al 2025

Rendering della scheda grafica NVIDIA TITAN Ada (Crediti immagine: Matt Moore Law):

L’immagine “reale” che Moore’s Law is Dead è riuscito a ricevere ora mostra un design della copertina simile a quello delle attuali schede grafiche della serie RTX 40 Founders Edition, ma con i doppi connettori a 16 pin accennati nelle voci precedenti. La carta sembra avere gli stessi colori del grigio argento, ma nei rendering realizzati da MLID la carta sembra avere accenti dorati con il logo Titan inciso e brilla anche nei toni dell’oro. La scheda grafica ha un design a doppio flusso di ventole, ma poiché ha due intestazioni a 16 pin, richiede almeno otto intestazioni a 8 pin come adattatori o due collegamenti diretti a 16 pin a un alimentatore ATX 3.0 per l’avvio.

Non sarebbe sorprendente vedere doppi connettori a 16 pin su una scheda di questo livello poiché alcune schede NVIDIA RTX 4090 AIB lo fanno già come HOF RTX 4090 di GALAX:

Sicuramente questo è un design sciocco, ma potrebbe essere possibile per NVIDIA ridurre il requisito di tutti i 16 pin a soli 3 connettori a 16 pin poiché possono ancora alimentare fino a 450 watt per connettore e fino a 900 watt se necessario. L’RTX 4090 ha già un limite di potenza di 600 W sulla variante Founders Edition, ma non lo tocca in stock e i numeri di potenza effettivi durante il gioco sono in media inferiori a 400 W.

A partire da ora, lo stato della scheda grafica TITAN Ada è quello che era annullato Ma riapparirà più tardi sotto forma di RTX 4090 Ti che sarà un colosso assoluto. Quando ciò accadrà resta da vedere, ma siamo sicuri che l’RTX 4090 regnerà suprema come la scheda grafica più veloce del pianeta per un bel po’ di tempo.

READ  L'aggiornamento Soul Hackers 2 v1.02 è ora disponibile: aggiunge la funzione "Dash", la modalità di battaglia "Speed ​​Up" e quattro nuovi demoni

Condividi questa storia

Facebook

Cinguettio

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply