Emmett a morte: il gran giurì rifiuta di incriminare Carolyn Bryant Donham

Un gran giurì della contea di LeFlore ha ascoltato sette ore di testimonianze di investigatori e testimoni la scorsa settimana, ma ha scoperto che non c’erano prove sufficienti per incriminare Carolyn Bryant Donham con l’accusa di rapimento e omicidio colposo, secondo una dichiarazione del procuratore distrettuale Dewayne Richardson.

Perariwalan ha ascoltato la testimonianza di testimoni che dettagliavano le indagini sul caso dal 2004 ad oggi e ha considerato entrambe le accuse, afferma il rapporto.

“Dopo aver ascoltato ogni aspetto delle indagini e delle prove raccolte in merito alla connessione di Donham, il gran giurì ha restituito un ‘nessun disegno di legge’ su entrambi i conteggi di rapimento e omicidio”, si legge nella dichiarazione. “L’uccisione di Emmett Till rimane una tragedia indimenticabile in questo paese, ei pensieri e le preghiere di questa nazione continuano ad essere con la famiglia di Emmett Till”.

I membri della famiglia di Emmett, che è stato ucciso nel sud dell’era di Jim Crow e ha scatenato il movimento per i diritti civili in America, all’inizio di quest’estate hanno detto di averlo scoperto. Un mandato d’arresto non emessoBryant Dunham, il suo defunto marito e suo fratello.

Il mandato è datato 29 agosto 1955 e firmato da LeFlore County Clerk. Un’immagine del mandato mostra che l’attuale impiegato ha certificato il documento come autentico il 21 giugno.

Bryant Donham non è stato arrestato perché non poteva essere localizzato in quel momento, secondo una nota sul retro del mandato. Il New York Times, che includeva il regista Keith A., che faceva parte del team che ha inventato il mandato. Citato da Beauchamp. La CNN ha contattato Bryant Donham in quel momento, ma non ha ricevuto risposta.

Un parente che ha assistito al rapimento di Emmett, il Rev. I funzionari statali hanno promesso di non lasciare nulla di intentato per la famiglia di Wheeler Parker Jr. martedì nella loro lotta per la giustizia.

READ  L'area DC-Baltimora sta affrontando la peggiore alluvione degli ultimi due decenni

“Hanno mantenuto la loro promessa portando queste ultime prove davanti al gran giurì. Questa decisione è una notizia sfortunata, ma prevedibile”, ha affermato nella dichiarazione. “L’avvocato ha fatto del suo meglio e apprezziamo i suoi sforzi, ma lui da solo non può annullare centinaia di anni di organizzazione anti-nera che ha assicurato che gli assassini di Emmett Till rimanessero impuniti fino ad oggi”.

Un’altra parente, Deborah Watts, ha detto che la decisione di non accusare Bryant Donham è stata profondamente deludente, ma la famiglia ha rifiutato di arrendersi.

“Ci impegniamo a continuare a perseguire la responsabilità e la giustizia per Emmett”, ha affermato. “La morte di Emmett Till non sarà vana.”

Sebbene l’omicidio di Emmett sia stato uno spartiacque nella lunga lotta americana contro l’ingiustizia razziale e la disuguaglianza, fino ad oggi nessuno è stato ritenuto responsabile penalmente.

Emmett, che viveva a Chicago, era in visita a parenti nel Mississippi nell’estate del 1955 quando incontrò Carolyn Bryant, allora ventenne. I resoconti della giornata variano, ma i testimoni dicono che Emmett ha fischiato alla donna. Il mercato che possedeva con suo marito a Mani Nagar.

La famiglia di Emmett Dill ha chiesto giustizia dopo aver scoperto un mandato d'arresto eccezionale nel suo caso
Quattro giorni dopo, Roy Bryant e JW Milam hanno poi portato Emmett fuori dal letto nel cuore della notteLo hanno messo sul retro di un camioncino, lo hanno picchiato e gli hanno sparato alla testa e hanno scaricato il suo corpo nel fiume Tallahatchie.

Ma a seguito di un processo in cui Caroline Bryant ha testimoniato che Emmett l’aveva palpeggiata e minacciata verbalmente, sono state entrambe assolte dall’omicidio. La giuria ha deliberato solo per un’ora.

In un’intervista del 1956 con Luke, hanno confessato l’omicidio rivista.

READ  Stephen Sonheim, titano musicale americano, è morto all'età di 91 anni

La morte di Emmett ha attirato l’attenzione oltre il Mississippi, quando una foto del suo corpo mutilato è stata pubblicata sulla rivista Jet e diffusa in tutto il mondo. Sua madre, Mamie Till-Mobley, ha chiesto che suo figlio fosse cremato in una bara aperta dove il mondo potesse vedere gli effetti delle sue ferite e del terrore razziale, una decisione che ha contribuito ad alimentare il movimento per i diritti civili.

Una cronologia delle mutevoli storie degli accusati in Emmett Till

Milam morì nel 1980 e Bryant nel 1994. Bryant Donham è sulla fine degli anni ’80.

Nel 2007, Un gran giurì del Mississippi ha rifiutato di incriminare Bryant Donham. Secondo i documenti archiviati dell’FBI, Milam e Roy Bryant sono stati arrestati con l’accusa di rapimento nel 1955, ma un gran giurì non li ha incriminati. “Apparentemente il tribunale originale, il procuratore distrettuale e i documenti investigativi relativi all’indagine del 1955 sono andati perduti”, ha affermato l’FBI in un rapporto del 2006.

Bryant Donham testimoniò nel 1955 che Emmett le fece una proposta afferrandole il braccio e la vita, dicendo che era stato prima con “ragazze bianche”. Ma anni dopo, quando il professor Timothy Tyson ha sollevato quella testimonianza del processo in un’intervista del 2008 con Bryant Donham, ha detto che le aveva detto “quella parte non era vera”.

La possibilità che la donna al centro del caso di Emmett abbia ritrattato la sua testimonianza… Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha dichiarato in una nota di contraddire i rapporti Lo fece durante un’indagine statale nel 1955 e successivamente all’FBI, spingendo i funzionari a indagare nuovamente sul caso.
Biden ha firmato un disegno di legge che renderebbe la firma un crimine d'odio federale
Il DOJ aveva già chiuso la sua revisione del caso nel 2007. Nel 2018 ha riaperto le indagini sull’omicidio di Emmett. Ma Caso chiuso Poi a dicembre La divisione per i diritti civili del Dipartimento di giustizia ha concluso che non è stato possibile provare che Bryant Dunham avesse mentito. Interrogato direttamente, Bryant Donham ha negato categoricamente agli investigatori di aver ritrattato la sua testimonianza.
Tuttavia, l’eredità di Emmett sopravvive: a marzo, Il presidente Joe Biden ha firmato la legge Il punto di riferimento Emmett Till Antilynching Act, che lo ha reso un crimine d’odio federale.

Amy Simonson, Jamiel Lynch, Sara Sidner, Tina Burnside, Dakin Andone, Devon Sayers, Elizabeth Joseph ed Eliott C. McLaughlin della CNN hanno contribuito a questo rapporto.

READ  40 La migliore bambole reborn del 2022 - Non acquistare una bambole reborn finché non leggi QUESTO!

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply