Elnaz Rakabi: Crescenti paure per una scalatrice iraniana dopo aver gareggiato senza velo



CNN

Uno scalatore iraniano, che non indossava il velo, ha lasciato una competizione internazionale in Corea del Sud Iran Martedì, gruppi iraniani con sede all’estero hanno espresso preoccupazione per il loro destino in patria.

Elnaz Rakabi, 33 anni, ha gareggiato senza velo durante i Campionati asiatici tenutisi a Seoul domenica. I video di lei che indossava una fascia e i capelli raccolti in una coda di cavallo durante la competizione sono diventati virali sui social media.

Il suo ritorno in Iran arriva in mezzo Proteste nazionali in Iran La richiesta di maggiori libertà per le donne, ha continuato(g) La morte di una donna di 22 anni morta in custodia di polizia Dopo essere stata arrestata per aver indossato un velo in modo inappropriato.

Un manifestante ha affermato che le forze di sicurezza iraniane hanno sparato “proiettili militari” contro le case

In una storia pubblicata sulla mia pagina Instagram del mio passeggero martedì, la giocatrice ha detto di essere stata chiamata a scalare il muro “inaspettatamente” che “involontariamente” ha causato un problema con la sua cuffia.

“A causa del tempismo scadente e della chiamata inaspettata a scalare il muro, ho inavvertitamente creato un problema con il mio copricapo”, ha scritto.

La storia di IG diceva: “Mi scuso per le preoccupazioni che ho causato … Attualmente, secondo il programma prestabilito, tornerò in Iran con la squadra”.

L’Iran richiede alle donne di indossare il velo quando rappresentano ufficialmente il paese all’estero.

Un sito web di notizie critico nei confronti del regime iraniano, IranWire, ha affermato che i miei passeggeri saranno portati in prigione all’arrivo. La CNN non è stata in grado di verificare in modo indipendente questa affermazione.

L’ambasciata iraniana a Seoul ha detto che Rakabi è partito mercoledì con “altri membri della squadra” e “ha negato con forza tutte le notizie false e false e la disinformazione”.

L’ambasciata ha pubblicato su Twitter una foto di Rekapi delle precedenti partite in Russia, dove stava gareggiando indossando un velo.

La Federazione Internazionale di Arrampicata Sportiva (IFSC) ha dichiarato di essere “pienamente consapevole della notizia” sulla mia corridore e di “capire” che tornerà in Iran.

L'Iran richiede alle donne di indossare il velo quando rappresentano ufficialmente il paese all'estero.

Ci sono molte informazioni di pubblico dominio sulla signora Rakabi e come organizzazione stiamo cercando di stabilire i fatti. “Siamo stati anche in contatto con la signora Rekabi e l’Iranian Climbing Association”, afferma una dichiarazione dell’IFSC.

“Continueremo a monitorare la situazione mentre si evolve non appena arriverà”, si legge nella nota.

In risposta a un’indagine, il governo sudcoreano ha affermato di non poter rivelare informazioni private sul fatto che qualcuno avesse lasciato il paese.

Le chiamate fatte a due degli allenatori della squadra iraniana che si trovano attualmente a Seoul sono rimaste senza risposta.

READ  Il portiere del Maryland Ashley Oso entra nella finestra di trasferimento

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply