Dividendo T. Rex in 3 specie diventa un dinosauro Royal Rumble

Il dinosauro più famoso del mondo sta attraversando una crisi di identità.

A febbraio l’a Il team di scienziati ha ipotizzato che il Tyrannosaurus Rex fosse in realtà tre specie diverse. Invece di avere un solo “Re Tiranno Lucertola”, loro carta Fai un caso per una famiglia reale di enormi predatori. Unendosi al re nel genere Tyrannosaurus sarebbe l’imperatore più antico e più antico, T.

La proposta riclassificazione di T. rex ha scioccato la comunità paleontologica come un asteroide, scatenando dibattiti appassionati. Lunedì, un altro team di paleontologi ha pubblicato il suo primo contrattacco sottoposto a revisione paritaria.

“Le prove non erano convincenti e bisognava rispondere perché la ricerca sul T-Rex va ben oltre la scienza e diventa di dominio pubblico”, ha affermato Thomas Carr, paleontologo del Carthage College nel Wisconsin e autore del nuovo libro. “Era irragionevole lasciare che il pubblico pensasse che l’ipotesi multispecie fosse vera”.

Il precedente team di ricercatori si aspettava l’appello che è stato pubblicato sulla rivista biologia evolutiva. Gregory Poole, uno degli autori dello studio originale, sta lavorando a un altro documento e afferma che molte delle accuse di accoltellamento sono stravaganti.

“Non mi piace la Terra piatta perché le prove sono contrarie”, ha detto il signor Ball, un ricercatore indipendente e un vecchio artista influente. “È lo stesso qui: l’evidenza suggerisce fortemente che ci sono più tipi”.

Sembra che questo grande dibattito tassonomico sia destinato a imperversare nei secoli. Il che non sorprende considerando quanto sia difficile per i ricercatori distinguere le specie preistoriche. Senza il DNA dei dinosauri, le linee tra un fossile e l’altro sono caotiche. Quindi i paleontologi misurano varie caratteristiche, come le dimensioni e la forma di un particolare osso. Tuttavia, i fossili possono essere fuorvianti, poiché trascorrere eoni sepolti sottoterra può sfigurare le ossa. E questo prima di pensare a come differenze sessuali, lesioni, malattie e diversità naturale scolpiscono le ossa durante la vita di un animale.

READ  La capsula Starliner di Boeing sta per lanciare la missione OFT-2 verso la stazione spaziale il 19 maggio

Negli ensemble dal vivo, i tratti distorti sono controbilanciati da grandi set di dati. Ma le dimensioni del campione anche per i dinosauri famosi come il T. rex sono molto piccole secondo Philip Curie, un paleontologo dell’Università dell’Alberta che non è stato autore di nessuno dei due studi. “Il problema principale è che, sebbene una stima approssimativa di 100 esemplari conosciuti di tirannosauri possa sembrare molto, non è sufficiente”, ha detto il dottor Corey.

Con i paleontologi costretti a decifrare questi misteri frammentati, il campo è disseminato di equivoci e nomi di specie defunte. E anche le leggende non sono immuni: il nemico fossile T-Rex, Triceratopocon la propria esperienza Etichetta drammatica nel 1996 Quando gli scienziati hanno diviso gli erbivori con tre corna in due specie.

Ma forse nessun nome scientifico è sacro come Tyrannosaurus Rex. Da quando è stato nominato nel 1905, il dinosauro più studiato al mondo ha mantenuto il suo soprannome. Ma l’ultimo studio del signor Paul e dei suoi colleghi ha minacciato di inviare onde d’urto attraverso le sale dei musei rinominando le loro attrazioni come stelle.

Molti studiosi hanno subito avuto i loro dubbi. Lo studio iniziale si è concentrato sulle grandi ossa del tirannosauro e sulla presenza di due serie di denti incisivi che emergono dalla mascella inferiore del predatore.

Nello studio di confutazione, il dottor Carr ha affermato che non c’era alcuna caratteristica distintiva di nessuna delle presunte specie di tirannosauri. “Le caratteristiche pretese di essere diverse tra i tre tipi erano in realtà sovrapposte”, ha affermato il dottor Carr, che ha pubblicato. Studio accurato che esamina i tratti in più di 40 esemplari di Rex Nel 2020. “Non c’era una chiara separazione tra i diversi tipi – dovremmo avere un livello più alto di quello”. Aggiunge che molti esemplari di tirannosauro ben conservati non riescono a cadere in nessuna specie suggerita, in base ai loro denti e alla pesantezza delle loro ossa.

READ  Marte Elicottero Creatività 21 Assi Viaggio verso il Pianeta Rosso

Ha anche lo scopo di perforare le analisi statistiche utilizzate nel documento originale. Secondo James Napoli, paleontologo dell’American Museum of Natural History di New York e coautore dell’appello, le statistiche utilizzate erano fuorvianti perché gli autori specificavano quante specie si aspettavano prima di condurre i test. “È un ottimo test se stai cercando di prevedere quali individui appartengono a quale gruppo e sai quanti gruppi hai nei tuoi dati”, ha affermato il dott. Napoli. Ma usarlo per trovare gruppi distinti è meno utile perché “raccoglierà sempre i dati nel numero di gruppi a cui lo dici”.

Nel documento originale, i ricercatori hanno confrontato il contrasto tra i singoli campioni di tirannosauro con quello trovato tra diversi campioni Allosaurus scheletri. Tuttavia, la sfida afferma che confrontare i predatori apicali è fuorviante perché gli allosauri discendono da un singolo letto osseo nello Utah mentre i fossili di tirannosauro provenivano da siti di dispersione per un periodo di tempo più lungo. Pertanto, dicono, una maggiore quantità di variazione regionale e temporale nel set di dati del Tyrannosaurus dovrebbe essere previsto.

Il team della sfida ha anche esaminato la diversità dei parenti viventi del Tyrannosaurus rex: gli uccelli. Dopo aver esaminato le ossa di 112 specie di uccelli viventi, il team ha concluso che le differenze tra le ossa dei femori di T. rex erano relativamente insignificanti.

Dott.. Il Napoli non è convinto. Come l’armatura dei moderni coccodrilli, questi speroni ossei sono probabilmente ricoperti di cheratina, che protegge le ossa che crescono costantemente sotto di loro. Si ritiene che la forma delle corna del T. rex sia cambiata con l’età dell’animale.

Una cosa su cui entrambi i team di ricercatori concordano è la necessità di più esemplari di tirannosauro. “Quando vengono trovati più scheletri, vengono aggiunti al set di dati e, alla fine, in un modo o nell’altro, il supporto statistico sarà troppo forte perché gli scienziati logici non siano d’accordo”, ha detto. W. Scott Pearsons, paleontologo al College of Charleston e co-autore con il Sig. Paul sul documento precedente.

Sebbene nessuna delle parti sia disposta a cedere, Peter Makovicki, un paleontologo dell’Università del Minnesota che non è stato coinvolto in nessuno dei due studi, ritiene che l’identità costante del tirannosauro Rex sia positiva per la paleontologia perché consente al pubblico di sperimentare i dettagli più fini che definiscono la disciplina.

“Dà al profano un’idea del motivo per cui ci preoccupiamo così tanto di identificare nuove specie nella documentazione sui fossili”, ha detto il dottor Makovicki, che si sta insediando nel campo delle singole specie. “Sarebbe molto difficile convincere qualcuno di questo se fosse un moncone arcuato, ma T. rex lo porta a un altro livello.”

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply