Dai fan arrabbiati di Adele ai posti vacanti di robot rotti: l’arresto anomalo di AWS si diffonde negli Stati Uniti

È iniziato martedì mattina presto. Il robot ha smesso di succhiare gli aspirapolvere, le telecamere WiFi hanno smesso di guardare e gli avidi Tinder Tatters non sono stati in grado di “scorrere verso destra” sulle loro app per smartphone.

Un crash ad Amazon Web Services, la divisione cloud di Amazon, ha paralizzato i servizi utilizzati da milioni di persone e ha sconvolto l’economia online.

Tra i più agitati c’erano i fan del cantante britannico Adele Chi sperava di ritirare i primi biglietti per l’imminente Las Vegas Residency.

“Il crash di Amazon Web Services (AWS) colpisce le aziende di tutto il mondo”, il venditore di biglietti Ticketmaster spiegato, “Tutte le vendite di fan verificate da Adele programmate per oggi sono state spostate a domani”.

Questa interruzione illustra la misura in cui molti dei servizi più popolari di Internet si affidano all’infrastruttura di cloud computing. Grandi aziende con piccoli numeri.

Secondo Gardner, l’80% del mercato del cloud è controllato da sole cinque società. Amazon ha una quota del 41% del mercato del cloud computing Troppo grande.

Servas Verbieste di Sungard Availability Services, una società che fornisce “ripristino di emergenza” per molte piattaforme cloud, afferma che “ci sono stati alcuni gravi errori”.

Martedì in Amazon è successo qualcosa di impensabile: i conducenti di consegne via terra non sono stati in grado di caricare i pacchi e consegnarli a casa dei clienti e il periodo natalizio ha iniziato a intensificarsi.

Gli autisti di diverse strutture in tutto il paese sono stati rimandati a casa pagati. Senza fare un po’, molti di loro accedono ai social media e si godono quel momento – alcuni hanno paura del carico di lavoro che può aspettare quando i computer vengono accesi e tornano a funzionare.

READ  Voli United e Delta cancellati prima della vigilia di Natale

Amazon ha dichiarato in un messaggio pubblicato sulla pagina di stato di AWS che la “causa principale” del “malfunzionamento del dispositivo multi-rete” in una delle sue regioni server, US-EAST-1, stava monitorando la sua salute operativa. Una rete globale di computer interconnessi.

Amazon non ha commentato l’interruzione delle consegne.

Business Insider ha citato una nota interna che descrive l’inondazione di traffico “da una fonte sconosciuta”.

La società ha pubblicato per la prima volta il suo primo numero alle 9:37 del Pacifico negli Stati Uniti martedì mattina, sebbene gli utenti dei servizi interessati si fossero già lamentati di problemi. Entro le 15:00, AWS ha affermato di essere principalmente in grado di ripristinare il servizio.

Molti dei siti inizialmente interessati sono stati in grado di deviare il traffico su server alternativi. Il fatto che i malfunzionamenti creino o meno problemi a lungo termine per le aziende dipende dalla misura in cui i dirigenti danno priorità alla differenziazione dei loro fornitori di cloud computing, ha aggiunto Verbies.

“Se abbracciassi l’ambiente e avessi tutto in AWS, saresti in una situazione seduta e in attesa”, ha detto.

Mentre i top-down sono un vantaggio per concorrenti come Google e Microsoft, Verbieste ha sottolineato che la barriera al cambio di fornitore di servizi è alta.

“Dal momento che ogni fornitore di servizi cloud ha dei malfunzionamenti, è difficile dire se un malfunzionamento sposterà le persone su una piattaforma cloud o un’altra. Da quanto tempo sono e come si risolvono quando si verificano?

Nel novembre 2020, anche la regione US-EAST-1 è stata al centro del crash di AWS, colpendo anche molti siti web. In quel caso, c’era qualcosa che non andava nel sistema Amazon chiamato Kinesis detto colpevole.

READ  Il Pentagono afferma che la proposta della Polonia di trasferire i caccia MiG-29 negli Stati Uniti per la fornitura all'Ucraina "non è impressionante".

Al momento, secondo DownDetector.com, le aziende interessate che hanno difficoltà o non riescono a caricare siti Web e servizi includono McDonald’s, il servizio di pagamento PayPal Venmo, il servizio di consegna DoorDash e il sito di videoconferenza Zoom.

L’interruzione di Amazon Prime Video e Amazon Music andrà a beneficio di Netflix e Spotify. Tuttavia, entrambi i concorrenti utilizzano AWS e sono stati colpiti allo stesso modo.

IRobot, che ha creato l’aspirapolvere Roomba autonomo, si è scusato con gli utenti che non hanno potuto accedere per utilizzare il dispositivo.

Un schietto proprietario di Rumba ha preso in giro su Twitter: “Mia moglie mi ucciderà se non pulisco l’atrio prima di tornare a casa”.

Newsletter #techFT

#techFT ti fornisce notizie, feedback e analisi dalle migliori aziende, tecnologie ed esperti di tutto il mondo sui temi che danno forma a questi settori in rapida evoluzione. Clicca qui Ricevi #techFT nella tua casella di posta.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply