Classifica del Travellers Championship 2022, Punteggio: la mano ferma di Xander Schauffele gli fa guadagnare la sua sesta vittoria al PGA Tour

In una battaglia tra migliori amici, Xander Schauffele ha sconfitto lo scomparso Patrick Cantlay nel Travellers Championship 2022. Schauffele ha ottenuto la sua seconda vittoria dell’anno e la sesta della sua carriera, poiché questo ingresso nella cerchia dei vincitori ha segnato la prima volta per una vittoria “normale” in quasi cinque anni.

La sua prima vittoria nel PGA Tour al Greenbrier Classic 2017, Shaveli da allora ha aggiunto tre vittorie in campo limitato, un titolo di un evento collegiale con Cantlay e, naturalmente, un’imminente medaglia d’oro olimpica la scorsa estate. Tuttavia, nessuno di questi eventi includeva un taglio o un campo per quasi 150 altri concorrenti.

Soprannominato l’incapacità di concludere l’affare, Shaveley ha fatto questa settimana a Cromwell, nel Connecticut, ottenendo un vantaggio di 54 buche per la prima volta nella sua carriera. Semplicemente brillante fin dall’inizio, la tenacia del 28enne è stata finalmente premiata sotto forma del suo primo titolo in singolo nel PGA Tour dal Campionato dei Campioni del 2019.

Shovelli ha dato il via al campionato dei viaggiatori con corse consecutive senza furtività di 7-under 63, aprendo una frangia di cinque tempi che si dirige verso il fine settimana. La Schauffele, che ha legato la performance Masters di Scottie Scheffler alle prime 36 buche del 2022, ha iniziato a prendere un po’ d’acqua durante il terzo round.

Con Cantlay che ha ridotto il divario a uno dopo la partita di sabato, era ragionevole credere che sarebbe stato il miglior giocatore del PGA Tour 2021 che avrebbe prosperato tra le pressioni del round finale.

Ma con il suo calo a 4 attraverso le sue prime 12 buche, è stato Shaveli a continuare a confermare il suo livello di sanità mentale. Mentre ci sono stati momenti superficiali durante il tour – e persino cadere in vantaggio alla fine del round – è stata la perseveranza di Shaveli a brillare.

READ  I Capitals ingaggiano il portiere Darcy Quimper con un contratto quinquennale

Sfortunatamente per Schauffele, la perseveranza non viene spesso premiata in termini di premi nel PGA Tour. Sentiamo i giocatori discutere di aumenti dei prezzi alcune volte all’anno nella speranza che siano sufficienti per una o due vittorie. La domenica è stata una di quelle rare occasioni in cui la mano ferma di Shaveli ha superato il movimento e la tensione costanti del suo rivale più vicino, Sahith Thigala.

La carriera di Schauffele potrebbe essere l’imballaggio perfetto per questo. È sempre stata annunciata come una damigella d’onore, mai una sposa, ma questa settimana particolare, la sua tenacia è stata sufficiente per permettergli di camminare lungo il corridoio e aggiungere una vittoria n. 6 al suo curriculum del PGA Tour. Voto: A+

Ecco i punteggi rimanenti in classifica per il Campionato Viaggiatori 2022

T2. Sahih Thigala (-17): È balzato in testa da solo dopo aver volato nel round 4 17 anche se sembrava spettinato per la maggior parte del round finale. Perdendo alcune possibilità di uccelli convertibili e lasciando cadere le mazze, Theegala è entrato in serie nella conversazione PGA Tour Rookie of the Year. Con tutta l’attenzione su Davis Riley e Cameron Young, Tegala ha ora lottato seriamente per rivendicare la vittoria in tre diverse occasioni. Se non è una cattiva decisione alla 72a buca, probabilmente è il vincitore del PGA Tour. Alla fine, risultando in un doppio spauracchio, cercherà di mettere da parte quel dolore, poiché un ottimo finale della sua stagione da junior potrebbe spingerlo al Tour Championship che detiene pioniere Ramificazioni.

“Ho fatto tutto ciò che pensavo di dover fare, ed è successo che tutto il male è culminato in un buco”, ha detto Thigala. “Hai fatto un sacco di cose buone. Non ho dovuto arrampicarmi così tanto oggi. Non credo che ci sia qualcosa che farei diversamente. Continuerò semplicemente a seguire il mio processo e adorerò ogni momento e , sì, continua così da lì.” Grado: A

4 – Michael Thorbjornsen (-15): Avevamo quasi La storia del golf nel decennio Nelle nostre mani il dilettante si è anche spinto in uno solo dei primi posti dopo aver realizzato Byrdie in un 11 par-3. Thorbjornsen ha giocato un tratto di cinque buche nel 5-under, mantenendo infine un contatto con due fantasmi che tornavano a casa, ma ha dato a tutti gli appassionati di golf una persona per cui tifare in massa. Nel complesso, è stata una prestazione straordinaria e stava appena iniziando a vedere il suo nome sulla prima pagina delle classifiche del PGA Tour.

READ  I suoi compagni di squadra dicono che Russell Wilson non ha perso tempo a diventare il capitano dei Broncos

“Sì, lo direi sicuramente”, ha detto Thorbjornsen. “Mi dà un po’ di fiducia”. “Penso che il fatto sia che ho giocato bene e mi sentivo come se avessi giocato bene, ma non mi sentivo come se avessi giocato in modo incredibile lì. Sicuramente ho lasciato alcuni tiri lì dentro, ho avuto dei falli, errori mentali per tutta la settimana. Ma si sente bene.” Voto: A +++

T13. Webb Simpson (-10): Dopo aver affrontato lesioni al collo e alle spalle durante l’inverno, Simpson è finalmente tornato alla normalità. Questo segna il suo primo 15° posto dopo la classica RSM di novembre, e non poteva arrivare in un momento migliore. Su una scala ristretta all’interno delle prime 125 classifiche della FedEx Cup per iniziare la settimana, la prestazione di Simpson in Connecticut ha il potenziale per spingerlo a una rapida conclusione della sua stagione. Grado: B+

T13. Patrick Cantlay (-10): Mr. Consistency è stato tutt’altro che domenica, poiché Cantlay ha lottato presto e spesso nel round finale. Il PGA Tour of the Year of the Year of the PGA Tour giocatore dell’anno dell’anno dell’anno dei pogey, tre birdie e l’equazione del suo esterno non è riuscito a riprendersi quando ha visto la sua impotenza davanti a Schauffele It cresce fino a quattro. Aggiungendo un errore inspiegabile dopo l’altro, il punteggio del round finale di Cantlay alla fine è salito a 6 su 76. Ancora senza una vittoria da solista nel 2022, la stagione di Cantlay è stata piena di errori incombenti, con questo campionato dei viaggiatori aggiunto a quel totale. Dovrebbe giocare agli Scottish Open una settimana prima degli Open, con il suo miglior risultato al suo debutto nel 2018. grado B

T19. Rory McIlroy (-9): Iniziando la settimana con 8 under 62, McIlroy aveva il pieno controllo del suo gioco e una vittoria n. 22 sembrava imminente. Compie 13 anni dopo un birdie nel terzo round degli 11 di venerdì, il nordirlandese ha iniziato ad appassire, tornando a casa nel secondo round. Questa spirale di discesa sarebbe continuata per tutto il fine settimana, ma dopo quattro settimane di fila di gare ho sentito che l’esaurimento era inevitabile. La prossima volta vedremo McIlroy al JP McManus Pro-Am una settimana prima del 150° Open di St Andrews. Grado: C+

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply