Clarence Thomas afferma che la Corte Suprema non è la “corte” dell’era di Ruth Bader Ginsburg dopo la fuga di una bozza di parere

“L’azienda a cui appartengo, se qualcuno dice che l’opinione di qualcuno sarà trapelata, dirai: ‘Oh, è impossibile, nessuno lo farà.’ Era verbale”, ha detto Thomas. “È al di là della comprensione di chiunque o almeno dell’immaginazione di chiunque che qualcuno lo faccia.”

Le osservazioni del giudice 73enne sono state fatte all’evento “Old Parkland Conference” sponsorizzato dall’American Enterprise Institute di destra a Dallas. Questi commenti hanno fatto eco a ciò che ha detto sulle agenzie governative ad Atlanta all’inizio di questo mese Non fare il “prepotente” Per fornire ciò che alcune persone vedono come un fine desiderabile.

Durante una cena in una conferenza di tre giorni incentrata sulle sfide che devono affrontare i neri americani, ha intervistato John You Thomas, un professore di legge presso l’Università della California a Berkeley e un collega anziano ex scrittore di diritto presso l’American Enterprise Institute.

Thomas, che è stato nominato nel 1991, si è seduto in panchina con Ginsburg, che è stato nominato nel 1993, per 30 anni e ha detto: “Ci fidavamo davvero l’uno dell’altro. Potremmo essere stati una famiglia passiva, ma eravamo una famiglia, ci amavamo Cioè, vi siete fidati l’uno dell’altro, avete riso insieme, siete andati a pranzo insieme ogni giorno, “Spero che possiate salvarlo.”

La fuga di notizie ha infranto la speranza e “stai iniziando a guardarti alle spalle. È come un tradimento, puoi spiegarlo, ma non puoi annullarlo”.

L’opinione finale del caso – che pone una sfida diretta al mantenimento da parte di Rowe Wade del diritto costituzionale federale all’aborto – non è stata rilasciata e i voti e il linguaggio potrebbero cambiare prima di allora. Il commento non è atteso fino alla fine di giugno.

READ  Una volta ha tenuto a distanza la Russia. Ora è un umile satrapo di Putin.

“Penso che quello che è successo in tribunale sia stato molto brutto”, ha detto Thomas. “Mi chiedo per quanto tempo saremo in grado di minare queste aziende, e poi quando scompaiono o diventeranno instabili. Mi chiedo quali saranno le possibilità per noi come Paese. Non credo che le possibilità siano buone se continuiamo a perderli”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply