CJ McCollum si aspetta “molte vittorie nel nostro futuro” dopo aver guidato i New Orleans Pelicans alla vittoria sui San Antonio Spurs.

New Orleans – ovunque sia CJ McCollum Andando a New Orleans ora, dice di sentire il clamore in città sui pellicani.

Mercoledì, di fronte a un pubblico tutto esaurito allo Smoothie King Center, che è continuato quando i Pelicans sono usciti con una vittoria per 113-103 sui San Antonio Spurs per avanzare al campionato NBA.

“Questo è l’inizio di qualcosa di decisamente speciale”, ha detto McCollum. “Vedi l’energia. Sento l’energia. Mia madre è in città; ho una famiglia in città. Quando andiamo a mangiare fuori, puoi sentire che la città è entusiasta del basket come dovrebbe essere”. [be]. C’è molto talento qui. Stiamo giocando nel modo giusto. Ci saranno molte vittorie nel nostro futuro”.

McCollum è partito alla grande contro il Tottenham, segnando 27 punti nel primo tempo, di cui 19 nel secondo quarto quando era un perfetto 7 su 7 dal campo.

L’allenatore dei Pelicans Willie Green ha detto che McCollum è stata una forza calma e costante per la squadra per tutta la notte.

“Abbiamo appena preso la palla, gioco dopo gioco, gol dopo gol”, ha detto Green. “Il resto dei ragazzi ha iniziato a battere CJ. Lui era in questi momenti. Ha giocato sul grande palco. Non è un caso che esca e faccia il gioco che ha giocato”.

McCollum ha concluso 32 punti, il più alto del gioco.

“Capisco la portata di questo gioco”, ha detto McCollum. “Il Tottenham correrà sempre ad un certo punto. Sono ben allenati. Si esibiscono. Hanno molti grandi giocatori che possono tirare e segnare. Quando hai la possibilità di ottenere due numeri, devi mettere il pedale sul metallo e cerca di essere aggressivo”.

READ  Scommettere il denaro che scorre su Tiger Woods per vincere il Masters come un tiro lungo

McCollum ha anche capito come e quando coinvolgere gli altri.

Brandon Ingram Ha saltato le precedenti tre partite e 13 delle ultime 18 per un problema al tendine del ginocchio. Quindi i Pelicans hanno tolto la palla a Ingram in anticipo, e lui ha segnato 11 punti su 27 nel primo quarto.

Centro pellicano Jonas Valanciunas Aveva cinque punti all’intervallo e New Orleans gli ha fornito la palla nel terzo quarto, quando ha segnato 12 su 22.

“Continuo a parlare con loro quando ne ho bisogno”, ha detto McCollum quando gli è stato chiesto come fosse un fattore calmante nel gioco. “Capiscono cosa stiamo cercando di fare”. “Dobbiamo tirare fuori la palla e rallentare il gioco. Portare la palla a JV. Dì a BI di entrare nel mezzo e non solo in 3. Sii aggressivo e attacca il canestro. Abbiamo ottenuto il bonus in anticipo. E poi scelgo il mio punti. Cerco di essere più aggressivo nei playoff. E sto cercando di scendere un po’ di più”.

I Pelicans giocheranno venerdì sera ai Los Angeles Clippers per avere la possibilità di passare ai playoff come ottava testa di serie e affrontare la testa di serie Phoenix Suns.

Se i Pelicans avanzassero, diventerebbero la quarta squadra nella storia della NBA a correre ai playoff dopo aver iniziato 1-12 o peggio e la prima da quando i Suns hanno raggiunto quell’impresa nel 1996-97.

“È divertente”, ha detto Ingram. “È eccitante. Non credo di essere stato a Smoothie King prima perché c’erano così tante persone qui”. “Mostra fino a che punto siamo arrivati, partendo da 1-12. Avere la possibilità di fare i playoff è una benedizione. Dobbiamo solo andare avanti e mantenere la concentrazione. Ma ho adorato l’energia nello Smoothie King Center. “

READ  Ashleigh Barty si ritira: il numero uno del mondo annuncia il suo ritiro dal tennis professionistico

Sebbene questa fosse la prima volta che McCollum incontrava livelli di rumore come pellicano, ricordava che l’arena era stata rumorosa come quelle del passato, in particolare quando i Pelicans hanno spazzato via i Portland Trail Blazers nel primo round dei playoff del 2018.

Spera che lo sforzo di mercoledì sera sia un’indicazione di ciò che la squadra sarà in grado di fare in futuro.

“Sono così felice”, ha detto McCollum. “Sono eccitato”. “Ovviamente, dobbiamo cercare di occuparci degli affari a Los Angeles, ma quando torneremo qui non vedo l’ora di vedere più vendite. Li ricompenseremo con un alto livello di gioco, un alto livello di energia. Ce ne andremo tutto quello che c’è in campo”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply