Ciclone Fiona: aggiornamenti e notizie in tempo reale

L’uragano Fiona si è spostato verso nord-ovest nell’Oceano Atlantico lunedì pomeriggio, ha colpito la costa orientale della Repubblica Dominicana al mattino e ha interrotto l’elettricità in tutto il Porto Rico domenica, provocando quella che il governatore ha definito una “catastrofe”.

Più di 1,3 milioni di clienti di servizi pubblici a Porto Rico erano senza elettricità lunedì pomeriggio. Secondo poweroutage.us, Controlla le interruzioni di corrente. La compagnia elettrica di Porto Rico LUMA ha affermato di aver ripristinato l’alimentazione a circa 100.000 clienti, ma ha avvertito che il ripristino completo potrebbe richiedere diversi giorni.

Mentre la tempesta si spostava verso il mare, la pioggia delle bande esterne di Fiona ha continuato a colpire l’isola e si prevedeva che sarebbe stata abbastanza forte da creare quelle che il National Weather Service ha definito “inondazioni pericolose per la vita e catastrofiche” fino a lunedì sera.

Il servizio meteorologico ha avvertito che le condizioni di tempesta tropicale sono possibili nelle parti settentrionali e orientali della Repubblica Dominicana fino a lunedì sera. Martedì mattina presto sono possibili condizioni di tempesta tropicale in parti delle Bahamas sudorientali.

Si prevede che Fiona si sposterà verso nord-ovest e si sposterà a nord-nordovest, passando vicino o ad est delle Isole Turks e Caicos martedì. La tempesta si rafforzerà nei prossimi giorni e diventerà un grande uragano, ovvero di categoria 3 o superiore, entro mercoledì, il Lo ha detto il National Hurricane Center.

Il governatore di Porto Rico Pedro R. Pierlusi ha esortato i residenti a rimanere a casa e ha detto lunedì in una conferenza stampa che l’isola aveva ricevuto 30 pollici di pioggia, più che durante l’uragano Maria cinque anni fa, ha detto.

READ  Quando Britney Spears ha condiviso un video emozionante del suo matrimonio con Sam Askari, ha detto: "Le fiabe sono vere"

Ha detto che sono state effettuate 30 operazioni di salvataggio per salvare più di 1.000 residenti bloccati in 25 comuni.

La tempesta è stata accusata di almeno un decesso a Porto Rico, dove un uomo è morto mentre cercava di far funzionare un generatore, hanno detto funzionari del governo. Anche la moglie dell’uomo ha subito gravi ustioni ma è sopravvissuta, hanno detto i funzionari. C’è stato un altro decesso a causa della tempesta in Guadalupa Sabato si è abbattuto un temporale. Non ci sono state segnalazioni immediate di vittime nella Repubblica Dominicana.

“Stiamo attraversando un momento difficile, ma la nostra gente è forte”, ha detto il sig. Pierluisi, parlando in spagnolo, ha detto in conferenza stampa.

La tempesta è atterrata nella Repubblica Dominicana, ovvero l’occhio del ciclone, alle 3:30 di lunedì a est vicino a Boca de Yuma.

Le province orientali della repubblica hanno subito il peso maggiore, una delle più grandi industrie turistiche dei Caraibi. Fiona ha portato venti fino a 90 mph e forti piogge, causando smottamenti di fango e autostrade danneggiate, hanno detto i funzionari.

La forza dell’uragano “ha superato le nostre aspettative”, ha affermato Ernesto Veloz, presidente della Eastern Hotel Association, che rappresenta i resort della regione.

Lunedì pomeriggio è in vigore un allarme uragano per i Turks e Caicos e la costa orientale della Repubblica Dominicana da Cabo Caucido a Cabo Francis Viejo. La costa settentrionale, da Cabo Francis Viejo verso ovest fino a Puerto Plata, era sotto la sorveglianza di un uragano.

Alla domanda su cosa è andato storto con la rete elettrica di Porto Rico, la portavoce dell’Agenzia federale per la gestione delle emergenze Jacqueline Rothenberg ha affermato domenica che la priorità dell’agenzia è soddisfare i bisogni immediati e capire cosa è andato storto dovrebbe arrivare più tardi.

READ  La Yeshiva University sospende tutti i sindacati studenteschi per bandire il gruppo LGBTQ

La stagione degli uragani atlantici, che in genere va da giugno a novembre. Ha avuto un inizio relativamente tranquilloTre tempeste nominate prima del 1 settembre e nessuna ad agosto, la prima volta dal 1997. L’attività temporalesca è iniziata all’inizio di settembre. Daniele E ConteSi è formato entro un giorno l’uno dall’altro.

debito…Lara Balais/Agence France-Presse — Getty Images

I legami tra uragani e cambiamenti climatici stanno diventando ogni anno più chiari. I dati lo dimostrano I cicloni si sono rafforzati in tutto il mondo Negli ultimi quattro decenni. Un pianeta in fase di riscaldamento può aspettarsi uragani più forti e tempeste più potenti nel tempo, sebbene il numero complessivo di tempeste possa diminuire perché fattori come un forte wind shear possono impedire la formazione di tempeste più deboli.

I cicloni diventano anche più umidi perché l’atmosfera più calda ha più vapore acqueo; Come le tempeste L’uragano Harvey nel 2017 Gli scienziati hanno suggerito che potrebbe verificarsi più pioggia senza l’impatto umano sul clima. Inoltre, l’innalzamento del livello del mare contribuisce a un maggior numero di mareggiate, le componenti più distruttive dei cicloni tropicali.

Johnny Diaz, Amanda Holbuch, Anatoly Kurmanev, Eduardo Medina, Cristoforo Mele, McKenna Oxendon, Vimal PatelHogla Enicea Perez, Victor Manuel Ramos, Aprile Rubin, Edgar Sandoval, Chris Stanford, Derrick Bryson Taylor E Daniele Vittorio Rapporto contribuito.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply