Camila Valiva può competere ma non vincerà medaglie

La decisione del CIO, poche ore dopo, si è pronunciata su un punto di allenamento ristretto, consentendo a Valiva di continuare a pattinare a Pechino, dicendo che gli avrebbe fatto “un danno irreparabile” se a Valiva fosse stato impedito di gareggiare. Il CIO, i funzionari antitoping globali e l’organo di governo di Skating hanno chiesto al consiglio di ripristinare la sospensione che l’ha tenuta fuori dalla competizione.

In una sessione di allenamento mezz’ora dopo il verdetto, Valeva è stata vista da più di cento giornalisti nei suoi soliti salti e giri. Ha lasciato l’anello portando il suo preferito Coniglio ripieno Il giocattolo non ha parlato ai giornalisti, ma è stato successivamente trasmesso dalla rete televisiva statale russa Channel One I suoi primi commenti pubblici Nel caso.

“Questi giorni sono stati molto difficili per me e ho perso le mie emozioni”, ha detto Valeva. “Sono felice, ma emotivamente sono stanco”.

La giuria, che domenica si è riunita per quasi sei ore e gli ha concesso tempo, si è effettivamente pronunciata su una sola domanda: la Russia ha agito in modo improprio quando ha ritirato la sospensione il giorno dopo che l’aveva imposta la scorsa settimana? Quella decisione ha effettivamente spianato la strada a Valiva per competere nella categoria dei singoli, ma è stata immediatamente contestata da tre organizzazioni internazionali: il Comitato olimpico internazionale, l’Agenzia mondiale antidoping e l’organo di governo globale del pattinaggio.

Valiva ha preso parte alla propria difesa domenica, apparendo brevemente alle parole amorevoli registrate nel suo post sulle sue capacità atletiche, aggiungendo che tra le parole tradotte in inglese, non era un imbroglione. .

READ  Moderna chiede l'approvazione della FDA per il booster specifico per la variante di Omigron

Durante l’interrogatorio è prevalsa una situazione tesa e ci sono state poche discussioni, hanno detto gli astanti. Qualcuno ha descritto gli scambi avvenuti davanti al gruppo come “aggressivi ma non emotivi”.

Nella sua conclusione pubblicata lunedì pomeriggio a Pechino, il panel ha affermato di “considerare i principi fondamentali di giustizia, proporzione, danno irreparabile ed equilibrio degli interessi” tra Waliwa e le organizzazioni che vogliono impedirglielo. Inoltre, Valiva non è risultato positivo al test minore e ai Giochi di Pechino, anche se ha notato che potrebbe essere multato quando il suo caso verrà esaminato dopo le Olimpiadi.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply