Bugatti svela la sua ultima auto a benzina e spera che sia la decappottabile più veloce del mondo

È anche l’ultima Bugatti a benzina. I modelli futuri saranno misti.

Saranno costruiti solo 99 Mistral e tutti sono già stati esauriti prima che il veicolo fosse rivelato al pubblico venerdì a Carmel, in California, secondo Bugatti.

“Può esserci solo un obiettivo in mente: diventare di nuovo la roadster più veloce del mondo”, ha affermato la società nel suo annuncio.

Bugatti non ha detto quale potrebbe essere la velocità massima prevista del Mistral. L’ultima volta che Bugatti ha potuto affermare di avere la decappottabile più veloce del mondo è stato nel 2013, quando la Bugatti Veyron Grand Sport Vitesse Cabriolet ha guidato a 254 mph su una pista di prova Volkswagen in Germania.

La Hennessey Venom F5 Roadster costruita dalla Hennessey Performance Engineering del Texas stabilisce l’attuale record di velocità massima per una decappottabile. Questa vettura da 3 milioni di dollari e 1.800 cavalli ha raggiunto i 265,6 mph nel 2016.

Le auto decappottabili di solito hanno velocità massime inferiori rispetto alle auto con tettuccio rigido a causa della loro scarsa aerodinamica.

Mistral sarà anche l’ultimo modello a possedere il famoso motore Bugatti W16 a 16 cilindri. Mate Rimac, CEO di Bugatti-Rimac, la società che ora possiede il marchio Bugatti, ha affermato che i futuri modelli Bugatti saranno ibridi. Non è chiaro che tipo di motore a gas avranno questi futuri modelli, ma non sarà lo stesso del motore W16 che, con le sue numerose evoluzioni e miglioramenti, ha alimentato ogni Bugatti moderna dal 2005.

La versione di questo motore utilizzata nel Mistral è la stessa che ha alimentato la Bugatti Chiron Super Sport che Bugatti ha rivendicato nel 2019 Riuscì a raggiungere velocità di quasi 305 miglia orarie.

L’aria viene aspirata dal grande motore Mistral attraverso prese d’aria dietro ciascuno dei sedili dell’auto. Le prese d’aria sono realizzate in fibra di carbonio e sono progettate per sostenere l’intero peso del veicolo per proteggere gli occupanti in caso di incidente di ribaltamento. Le prese d’aria sul lato dell’auto sono per i radiatori dell’olio. L’aria che passa attraverso i radiatori dell’olio viene scaricata attraverso i fanali posteriori Mistral a forma di X.

Il design Mistral è stato ispirato dal classico Roadster Grand Raid Bugatti Type 57 del 1934. Nello specifico, i designer Bugatti hanno considerato l’attuale Roadster Grand Raid In mostra al Louwman Automobile Museum Nei Paesi Bassi, secondo Bugatti. Il parabrezza a forma di V fortemente angolato dell’auto e le gobbe rialzate dietro ciascuno dei sedili sono tra le somiglianze con l’auto moderna.

La parte anteriore del Mistral si distingue per il suo design distintivo, con fari ciascuno composto da quattro barre luminose. La griglia centrale a ferro di cavallo è anche più profonda e più larga di quella che si trova nelle auto con tettuccio rigido.

Le prime auto saranno consegnate ai clienti nel 2024, secondo Bugatti. Era una Bugatti Separato dal gruppo Volkswagen Nel 2021 è adesso Contratto di partnership con il produttore croato di supercar Rimac. Bugatti è ancora prodotto nella sua casa tradizionale a Molsheim, in Francia.
READ  La Banca del Giappone sarà "preoccupata" se lo yen supererà i 130 contro il dollaro, afferma l'ex viceministro

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply