Brad Pitt fa causa ad Angelina Jolie per aver venduto la sua partecipazione nella tenuta francese a un oligarca russo

il nuovoOra puoi ascoltare gli articoli di Fox News!

Brad Pitt Ha intentato una causa contro la sua ex moglie Angelina Jolie di vendere la sua partecipazione in Château Miraval, una tenuta francese composta da una casa e un vigneto nel sud della Francia.

La coppia ha acquistato una partecipazione di controllo nella proprietà nel 2008 “come casa da condividere con i propri figli e il vigneto come azienda di famiglia”, secondo la denuncia presentata da Pete e dal querelante Mundo Bongo, LLC acquisita da Fox News Digital.

Pete afferma che lui e Jolie “hanno convenuto che non avrebbero mai venduto i loro interessi in Maraval senza il consenso dell’altro”. Tuttavia, Pitt sostiene che la Jolie abbia infranto questa promessa vendendo i suoi interessi a una società produttrice di alcolici lussemburghese controllata dall’oligarca russo Yuri Scheffler.

I giornali affermavano che “Jolie ha completato la presunta vendita all’insaputa di Pete, negando a Pete il diritto di consenso che doveva e il diritto di prelazione dovuto dalla sua entità commerciale”. “Ha venduto il suo interesse per la conoscenza e l’intento che Schaeffler e le sue sussidiarie avrebbero cercato di prendere il controllo dell’attività a cui Pitt si è dedicato e minano l’investimento di Pitt in Miraval”.

Rivendicare la fine dell’originale “Fight Club” in Cina nel mezzo di una censura reazionaria

Una foto aerea scattata il 31 maggio 2008 a Le Val, nel sud-est della Francia, mostra Château Miraval, un vigneto di proprietà dell’imprenditore americano Tom Bove.
(Michael Jung/AFP)

Pete afferma che a causa del “presunto accordo”, la sua ex moglie e madre dei suoi figli sta ora “cercando di recuperare i profitti inaspettati non guadagnati per se stessa mentre arreca un danno indebito a Pete”.

READ  Maya Mitchell esce da "Good Trouble": come e perché Callie è stata cancellata

L’attore di “C’era una volta a Hollywood” afferma di aver speso “soldi e sudore” per il loro business del vino Miraval – e ha affermato che la star di “Malefica” “ha smesso da tempo di contribuire”.

La proprietà residenziale e vigneto si trova a Correns, in Francia. La residenza di lusso Chateau Miraval è il luogo in cui l’ex coppia si è sposata nel 2014. La denuncia sostiene che Pitt “ha preso l’iniziativa nello sviluppo dei terreni del Miraval e nella costruzione dell’attività”.

La coppia ha litigato in tribunale negli ultimi mesi per la proprietà di $ 164 milioni. Pitt ha presentato una denuncia a settembre in Lussemburgo, accusando la Jolie, 46 anni, di aver tentato di scaricare la sua partecipazione del 50% nella proprietà tentacolare senza consentire a Pitt, 58 anni, la prima opzione per acquistarla.

BRAD PITT e Angelina Jolie combattono per $ 164 milioni nel settore immobiliare francese

Angelina Jolie e Brad Pitt arrivano alla prima mondiale di "malizioso" A Los Angeles nel 2014. Il loro divorzio è stato finalizzato nel 2019.

Angelina Jolie e Brad Pitt hanno raggiunto la prima mondiale di “Maleficent” a Los Angeles nel 2014. Il loro divorzio è stato finalizzato nel 2019.
(Foto di Matt Sayles/Invision/AP, file)

La proprietà è di proprietà di LLC separate controllate dalle parti, secondo i documenti del tribunale, che affermano che Miraval è di proprietà di Quimicum, una società di cui Pitt originariamente deteneva una partecipazione del 60% attraverso la sua società Mondo Bongo. Nel frattempo, mentre Jolie possiede il 40% attraverso la sua compagnia Nouvel. Sia Nouvel che Jolie sono nominati come imputati nella nuova causa in California.

Miraval è venduto in più di 65 paesi e le entrate sono cresciute da circa $ 3 milioni nel 2013 a oltre $ 50 milioni nel 2021, affermano Pete e i suoi avvocati.

READ  Shailene Woodley condivide il dolore per la separazione di Aaron Rodgers

La pandemia di coronavirus non ha rallentato i guadagni di Miraval. È cresciuto di quasi il 25% in volume nel 2020 e le vendite sono aumentate di quasi il 20%, affermano i querelanti.

Clicca qui per iscriverti alla nostra newsletter di intrattenimento

La coppia ha acquistato una partecipazione di controllo nella proprietà nel 2008 "Come casa da condividere con i propri figli e come vigneto come azienda di famiglia," La denuncia afferma.

La coppia ha acquistato una partecipazione di controllo nella proprietà nel 2008 “come casa da condividere con i figli e il vigneto come azienda di famiglia”, secondo la denuncia.
(Michael Jung/AFP)

Le parti, tramite i loro rappresentanti, si sono impegnate in trattative di acquisizione dopo che Jolie ha informato Pitt “per iscritto” di “non essere più in grado di ricoprire alcuna posizione di proprietà”.

“Ma in una lettera del 15 giugno 2021, i rappresentanti di Jolie hanno improvvisamente riferito a Pitt che stavano finendo le discussioni e hanno ingannevolmente accusato Pitt di non avere intenzione di finalizzare un accordo”.

Pitt afferma che, a sua insaputa, Jolie aveva un acquirente in attesa. Il tribunale divorzista ha consigliato un accordo raggiunto con un terzo acquirente Tenute del Mondo, società controllata dal Gruppo Stoli, che fa capo a Schaeffler. L’8 settembre 2021, ha affermato di aver chiarito che “non è d’accordo alla vendita di Nouvel LLC o di nessuno dei suoi asset”.

CLICCA QUI PER APPLICAZIONE FOX NEWS

Brad Pitt dice di aver versato i suoi soldi e sudore nell'attività di Maraval mentre Jolie sarebbe "Smetti di contribuire."

Brad Pitt dice di aver versato i suoi soldi e sudore nel business Miraval mentre Jolie avrebbe “smesso di contribuire”.
(Ken Ishii)

Julie è stata perseguita per interferenza dolosa nei rapporti contrattuali, violazione del contratto implicita, violazione del quasi-contratto, violazione del patto implicito di buona fede, correttezza e fiducia costruttiva. I pubblici ministeri Pete e Mundo Bongo, LLC, chiedono un processo con giuria.

READ  Il cantante mascherato nella settima stagione rivela la lucciola, il ring manager, il principe

Era il divorzio di Pete e Jolie È stato completato nel 2019. Condividono sei figli insieme.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply