Bozza di risoluzione russa sui crimini di guerra distribuita alle Nazioni Unite | Russia

La proposta di risoluzione è diffusa in Nazioni Unite A New York per un processo in stile Norimberga per ritenere la leadership russa responsabile dei crimini di aggressione in Ucraina tra i segnali che l’opposizione degli Stati Uniti alla proposta potrebbe diminuire di fronte alle pressioni del presidente ucraino, Volodymyr Zelensky.

È qualcosa a cui il presidente Zelensky tiene molto”, ha dichiarato questa settimana Beth Van Schaack, ambasciatrice degli Stati Uniti per la giustizia penale globale. Ucraina Vuole, e penso che questo avrà molto peso. La domanda è: avranno voti nell’Assemblea Generale? “

Ha aggiunto: “Finora, entrambi [general assembly] Prevalgono le risoluzioni sull’Ucraina. I numeri erano molto forti”.

L’ICC ha già iniziato a indagare sui crimini di guerra in Ucraina, ma la leadership ucraina sostiene che l’ICC è fallita in quanto mentre può processare i singoli sospettati di crimini di guerra, da allora non può perseguire la leadership del Cremlino per il più ampio crimine di aggressione. Russia Non firmatario della legge pertinente.

Van Schaack, che ha parlato a Londra all’evento degli avvocati per la giustizia in Libia, ha detto che gli Stati Uniti non hanno preso una posizione ferma su un tribunale speciale. Ma crede che ci sia un vantaggio nel tenere processi in contumacia per i russi accusati di crimini di guerra se non possono essere estradati.

Ha affermato che è possibile per gli Stati Uniti declassificare le informazioni dell’intelligence per aiutare a rivelare i maggiori responsabili della preparazione a intraprendere una guerra che, a suo dire, viola chiaramente la Carta delle Nazioni Unite.

Le sue note suggeriscono che le figure chiave dell’amministrazione Biden sono ora più aperte alla creazione di un tribunale speciale incentrato sul ruolo della leadership russa nel dirigere l’invasione dell’Ucraina. “Stiamo esaminando tutte le angolazioni e certamente sosteniamo l’adozione di alcuni passaggi provvisori, in particolare quando si tratta di preservare le prove”, ha affermato.

READ  Le forze russe installano il nuovo sindaco di Melitopol dopo il rapimento di Ivan Fedorov

Van Schaack ha affermato che si stanno prendendo in considerazione due opzioni. Il primo è un trattato bilaterale tra l’Ucraina e le Nazioni Unite, che “in qualche modo ha avuto la benedizione dell’Assemblea generale, ha portato il sostegno politico dell’intera comunità internazionale e ha creato un tribunale autonomo”.

Ha detto che la seconda opzione è un tribunale locale istituito dall’Ucraina con l’Unione Europea o un consiglio Europa Aggiungere una componente internazionale, eventualmente votata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

In ogni caso, la visione sarà il processo del crimine di aggressione. “Sarà un numero limitato di imputati, forse la leadership politica di alto livello e forse anche alcuni attori militari di alto livello”, ha detto.

In violazione delle pressioni diplomatiche ucraine, la scorsa settimana la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha appoggiato per la prima volta un tribunale specializzato. La corte aveva già un forte francese, baltico e olandese il supportoMa la posizione di Stati Uniti e Regno Unito era meno chiara.

Gli oppositori del piano temono che la mossa crei divisioni diplomatiche, riduca lo status della Corte penale internazionale o ne interrompa il lavoro e funga da deterrente per l’attuale leadership russa affinché raggiunga un accordo di pace. Si teme inoltre che i capi di Stato e i ministri degli esteri possano, ai sensi del diritto internazionale, rivendicare l’immunità funzionale dall’azione penale nei tribunali nazionali.

Mercoledì scorso, la first lady dell’Ucraina, Olena Zelenska, ha presentato il caso a un tribunale speciale per parlamentari britannici e ha esortato la Gran Bretagna a riconoscere che il tribunale sarebbe complementare al lavoro della Corte penale internazionale. Lo stesso giorno, tuttavia, il procuratore generale britannico, Victoria Prentice, che ha delineato il ruolo britannico nell’assistere i pubblici ministeri ucraini, non ha fatto riferimento al reato di aggressione. Una riunione dei ministri della giustizia del G7 ha taciuto sulla questione.

READ  Terremoto nelle Filippine: un terremoto di magnitudo 7,0 colpisce le Filippine settentrionali, uccidendo due persone e ferendone decine

Il tribunale speciale è stato proposto per la prima volta dall’autorità britannica per il controllo della qualità Filippo SandsHa il sostegno dell’ex primo ministro britannico Gordon Brown. Sands sostiene che “solo i leader sono veramente responsabili, e il crimine di aggressione è l’unico modo per arrivare al tavolo più alto. Il crimine dei crimini è il crimine dell’aggressione”. Ha detto di aver intuito che le maggiori potenze si stavano muovendo su questo tema nelle ultime settimane.

Il 14 novembre, l’Assemblea generale ha votato con 94 voti favorevoli, 14 contrari e 73 astenuti, a favore del principio secondo cui la Russia paga i risarcimenti e ha approvato l’istituzione di un registro delle richieste di risarcimento all’Aia, composto da procuratori delle Nazioni Unite, per compilare le richieste di risarcimento statali e individuali.

Van Schaack ha affermato che esiste la possibilità “in contumacia” di ascoltare i casi di crimini di guerra russi, affermando che il sistema giudiziario ucraino lo consente.

“Non c’è nulla di intrinsecamente sbagliato nei procedimenti in contumacia fintanto che soddisfano gli standard del giusto processo. Soddisfano i sopravvissuti? Soddisfano gli osservatori della giustizia? Probabilmente no. Ma forniscono un forum in cui le vittime possono testimoniare.

“Offrono l’opportunità di riunire le prove per creare una documentazione storica, e quindi se quelle persone vengono arrestate, hanno il diritto a un nuovo processo, che può quindi avviare un processo davvero ostile. Quindi vedo il vantaggio di portare i casi anche se non sei sicuro di ottenere la Tutela dell’imputato.

L’Ucraina vuole che il nuovo tribunale inizi i suoi lavori entro settembre 2023 e da allora ritiene di aver raccolto almeno 26.000 crimini di guerra che hanno provocato la morte di 7.500 civili, tra cui 400 bambini.

READ  Trump News - In diretta: l'ex presidente saluta la mossa "geniale" di Putin in Ucraina mentre il caso E Jean Carroll continua

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply