Boeing ottiene il piano della FAA per andare avanti con il piano per riprendere le consegne del 787 Dreamliner

Venerdì le autorità di regolamentazione federali hanno aperto la strada a Boeing per riprendere le consegne dei suoi 787 Dreamliner, sospesi più di un anno fa a causa di problemi di qualità.

Boeing ha presentato questa primavera alla Federal Aviation Administration un piano per esaminare e risolvere questi problemi, che l’agenzia ha approvato venerdì in un’importante pietra miliare sulla rotta di consegna dell’aereo, secondo una persona che ha familiarità con la decisione, e non lo era. Autorizzato dall’agenzia a condividere la notizia. La FAA ispezionerà comunque gli aerei prima che vengano consegnati ai clienti Boeing.

Il Dreamliner è un aereo a doppio corridoio comunemente utilizzato per i voli internazionali lunghi ed è una parte importante della flotta Boeing. Fa appello alle compagnie aeree in parte perché è più efficiente in termini di consumo di carburante rispetto ai vecchi aerei a fusoliera larga.

Il ritardo nella consegna ha avuto un impatto negativo su Boeing e sui suoi clienti. A gennaio, Boeing ha stimato il costo per effettuare riparazioni e risarcire i clienti per i ritardi in circa 3,5 miliardi di dollari. All’inizio di quest’anno, American Airlines ha dichiarato che il blocco delle consegne l’ha costretta a tagliare diverse rotte internazionali che aveva in programma di volare quest’estate.

I problemi di qualità includevano la ricerca e il riempimento di sottili lacune nella fusoliera, la sostituzione di alcune parti in titanio con materiali difettosi e altre riparazioni. Boeing ha affermato che nulla ha un impatto immediato sulla sicurezza dei Dreamliner che volano oggi.

Boeing ha già iniziato a controllare e riparare il suo inventario di circa 120 Dreamliner, ma non è stato immediatamente chiaro quando la compagnia sarebbe stata in grado di ricominciare a spedire l’aereo ai clienti. Un dirigente americano lo ha detto all’inizio di questo mese Dovrebbe iniziare a ricevere Parte del suo arrangiamento Dreamliners all’inizio di agosto.

READ  L'economia statunitense si è ridotta dell'1,6% nel primo trimestre, aumentando i timori di recessione

E Boeing aveva già indicato all’inizio di questa settimana che era vicina alla ripresa delle consegne. “Stiamo adattando i velivoli ai nostri clienti e abbiamo completato i controlli di volo sui velivoli iniziali”, ha detto Brian West, chief financial officer di Boeing, durante una telefonata con analisti e giornalisti investitori.

Un portavoce della Federal Aviation Administration ha rifiutato di commentare la decisione. In una breve dichiarazione, Boeing ha affermato che “continuerà a lavorare in modo trasparente” con l’agenzia e i suoi clienti per riprendere le consegne.

Boeing ha dichiarato questa settimana che mira a tornare alla produzione di cinque Dreamliner al mese, in calo rispetto ai 14 raccolti ogni mese prima della pandemia.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply