Bitcoin si avvicina alla “richiesta di margine” del prezzo di MicroStrategy

Un grafico azionario con una rappresentazione di bitcoin è mostrato in questa illustrazione presa il 13 marzo 2020. REUTERS/Dado Ruvic/File Photo

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

SINGAPORE (Reuters) – Il bitcoin si è avvicinato martedì al livello di prezzo, il che potrebbe costringere la società di software MicroStrategy. (MSTR.O) Per aggiungere più token in cambio di un prestito garantito da Bitcoin o avviare la vendita di alcune delle sue enormi partecipazioni, mettendo in crisi i fragili mercati delle criptovalute.

MictroStrategy, un forte investitore in bitcoin, ha affermato di aver preso in prestito 205 milioni di dollari dalla banca crittografica Silvergate Capital. (PECCATO) A marzo, con un prestito triennale in gran parte garantito da circa 19.466 bitcoin.

Il capo di MicroStrategy, Fong Lo, ha dichiarato in una trasmissione online a maggio che se il prezzo del bitcoin scende al di sotto di $ 21.000, si attiverà una “richiesta di margine” o una richiesta di capitale aggiuntiva.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Martedì il bitcoin è sceso sotto quel livello a 2.0816,36$ prima di attestarsi vicino a 22.000$. Di solito una richiesta di margine viene soddisfatta fornendo più capitale o liquidando la garanzia del prestito.

Non era chiaro se i movimenti dei prezzi avessero avuto conseguenze per MicroStrategy o se la società avesse effettivamente fornito più bitcoin o contanti per garantire il prestito.

La società e Silvergate non hanno risposto alle richieste di commento.

MicroStrategy ha dichiarato a maggio che la società disponeva di 95.643 “bitcoin non collegati” che potevano essere utilizzati come garanzia. Sulla base dell’ultimo prezzo scambiato di Bitcoin di $ 22.254, queste monete hanno un valore di $ 2,1 miliardi.

READ  5 cose da sapere prima dell'apertura del mercato azionario martedì

“Possiamo contribuire con più bitcoin al pacchetto di deposito a garanzia, quindi… non entriamo in una situazione di margin call”, ha detto.

Mark Palmer, responsabile della ricerca sugli asset digitali presso BTIG, ha minimizzato i rischi di una richiesta di margine che costringe MicroStrategy a ridurre le proprie partecipazioni. “Non vediamo alcuna circostanza in cui MicroStrategy dovrà vendere nessuna delle sue partecipazioni in bitcoin”, ha affermato.

Tuttavia, la situazione, anche se non ha portato MicroStrategy a vendere nulla, è stata sufficiente a mantenere l’umore teso.

Martedì le azioni di MicroStrategy sono scese del 3% e Silvergate ha perso il 2%, estendendo le perdite dal 25% e dal 17% lunedì in linea con il calo degli asset crittografici.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Rapporti aggiuntivi di Tom Westbrook a Singapore e Medha Singh a Bengaluru; Montaggio di Aaron Coeur

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply