Biden tiene una riunione del Consiglio di sicurezza nazionale per discutere della crisi ucraina

Il presidente Biden ha avvertito Putin che gli Stati Uniti ei loro alleati sono pronti a imporre costi rapidi e severi alla Russia.

Cortesia: La Casa Bianca

Washington – Presidente Joe Biden Domenica si terrà una riunione del Consiglio di sicurezza nazionale nel mezzo di un rapido deterioramento della situazione della sicurezza in Ucraina.

In una dichiarazione sabato sera, il segretario stampa della Casa Bianca Jen Psaki ha affermato che il presidente riceve aggiornamenti regolari sugli eventi sul campo, aggiungendo che il team di sicurezza nazionale “ha confermato che la Russia potrebbe lanciare un attacco all’Ucraina in qualsiasi momento”.

In un discorso di venerdì, Biden ha affermato che gli Stati Uniti ritengono che il presidente russo Il presidente russo Vladimir Putin Ho deciso di lanciare un attacco all’Ucraina “nei prossimi giorni. “

“Abbiamo motivo di credere che le forze russe stiano pianificando e intendano attaccare l’Ucraina la prossima settimana, nei prossimi giorni”, ha detto Biden nel suo secondo discorso la scorsa settimana. “Riteniamo che prenderanno di mira la capitale ucraina, Kiev, una città di 2,8 milioni di innocenti”, ha aggiunto.

L’amministrazione Biden ha precedentemente rifiutato di aspettarsi le prove di Putin anche se la Russia ha schierato quasi la metà delle sue forze armate sul fianco settentrionale e orientale dell’Ucraina.

Il Cremlino ha negato che oltre 150.000 soldati russi dotati di equipaggiamento militare avanzato lungo i confini dell’Ucraina si stiano preparando per un’invasione.

Alla domanda, Biden ha detto che c’era ancora tempo per Putin per scegliere la strada della diplomazia.

Domenica, il massimo diplomatico del Paese ha sottolineato che gli Stati Uniti ei loro alleati sperano di trovare una soluzione a questa crisi che non si trasformi in una guerra.

READ  La suora francese vivente più antica del mondo ama il cioccolato e il vino

“Fino a quando i carri armati e gli aerei non saranno fatti volare in aria, faremo tutto il possibile per convincere il presidente Putin a invertire la decisione che pensiamo abbia preso”, ha detto il segretario di Stato Anthony Blinken durante un’intervista al programma di notizie della domenica di NBC News. “Incontra la stampa.”

“Fino all’ultimo minuto, c’è ancora un’opzione per lui di ritirarsi”, ha detto Blinken, aggiungendo che avrebbe dovuto incontrare il suo omologo russo, il ministro degli Esteri Sergei Lavrov, la prossima settimana.

Il personale di servizio delle forze armate ucraine guida un carro armato durante le esercitazioni militari nella regione di Kharkiv, Ucraina, 10 febbraio 2022.

Vyacheslav Madyevsky | Reuters

La scorsa settimana, Blinkin ha fatto un’apparizione drammatica alle Nazioni Unite per condividere una cupa valutazione di ciò che le forze russe avrebbero fatto all’Ucraina se il Cremlino avesse lanciato un attacco a sorpresa.

“Missili e bombe russi cadranno attraverso l’Ucraina. Le comunicazioni saranno interrotte e gli attacchi informatici chiuderanno le principali istituzioni ucraine. Successivamente, i carri armati e i soldati russi avanzeranno verso obiettivi chiave che sono già stati identificati ed elaborati in piani dettagliati”, Egli ha detto. davanti al Consiglio di sicurezza dell’ONU.

Il mese scorso, il presidente del capo di stato maggiore congiunto dell’esercito americano, il generale Mark Milley, ha detto ai giornalisti al Pentagono che la posizione della Russia lungo il confine ucraino era A differenza di qualsiasi cosa avesse visto durante i suoi quattro decenni di carriera militare.

Ha affermato che i russi hanno schierato aviazione, marina, forze speciali, guerra informatica, comando e controllo, ingegneri logistici e altre capacità lungo il confine ucraino.

READ  La parata del giorno di San Patrizio torna a New York City, ma senza il volto familiare del cardinale Timothy Dolan

“Dato il tipo di forze schierate, le forze di manovra a terra, l’artiglieria, i missili balistici, l’aviazione, è tutto raggruppato. Se venisse sparato contro l’Ucraina, sarebbe significativo, molto significativo”, ha detto Milley il 28 gennaio .

“Sarebbe orribile”, ha aggiunto.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply