Batman a Città di Castello

0
3103

Sabato pomeriggio è stata inaugurata con grande successo la 15esima Mostra del Fumetto di Città di Castello quest’anno dedicata al mitico Uomo Pipistrello e intitolata “Batman – Oscurità e Luce”. Protagonista assoluto dunque è il Cavaliere Oscuro, raccontato in più di 200 tavole, esposte a Palazzo Bufalini, in pieno centro storico, in un percorso “oscuro” e stupefacente tra cartonati, scenografie, installazioni, proiezioni e giochi di luce, davvero uniche e suggestive.

Il pomeriggio di apertura è stato diviso in due momenti, come da tradizione: Presentazione e inaugurazione.

La presentazione, quest’anno svoltasi presso l’affascinante Salone dei Fasti di Palazzo Vitelli a Sant’Egidio, ha visto intervenire e sfilare un parterre di tutto rispetto.

Introdotti e presentati dal Presidente degli “Amici del Fumetto” Gianfranco Bellini, dietro al tavolo della gremitissima sala, hanno portato il loro saluto agli intervenuti e i loro complimenti alla organizzazione, il Sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta, l’Assessore Regionale alla Cultura Fernanda Cecchini e il curatore della mostra, nonché giornalista del TG3, Riccardò Corbò.

In sala erano presenti anche altri politici di varie fazioni, molti imprenditori locali sponsor della kermesse, i dirigenti della Warner Bros, della DC Comics (casa editrice statunitense di Batman) e della Lion (casa editrice italiana di Batman), alcuni dei fumettisti che hanno illustrazioni in mostra, in particolare Lucio Parrillo, noto per fumetti, copertine di manuali di giochi di ruolo e carte di Magic, e Lorenzo LRNZ Ceccotti, artista visivo in stratosferica ascesa che ha ripreso una delle immagini più antiche e rappresentative di Batman, la copertina di Detective Comics #31 del 1939 e l’ha reinterpretata in chiave “Città di Castello 2017 per il manifesto pubblicitario di quest’anno, oltre a tanti cittadini, e non solo, appassionati di fumetti, proprio a dimostrare quanto questa manifestazione sia entrata nell’anima e nel cuore della città.

Grande assente quest’anno il direttore artistico della mostra, Vincenzo Mollica, che purtroppo ha dovuto rinunciare all’ultimo minuto a questa presentazione perché impegnato in un’intervista con Fiorella Mannoia, che proprio sabato sera ha debuttato con il suo primo varietà RAI dal titolo “Uno, due, tre… Fiorella”. Il noto giornalista ha comunque omaggiato la mostra e Città di Castello con uno speciale servizio di “DoReCiakGulp” (andato in onda sabato alle 13:30 su RAI 1) e ha fatto una sorpresa al pubblico con una diretta telefonica durante la presentazione.

Presente in sala anche la madrina della mostra, Monica Bartolucci, Miss Umbria 2017 che con la sua bellezza e semplicità ha portato un tocco di eleganza alla kermesse.

INTERVENTI

FERNANDA CECCHINI:

La cosa più bella di questa manifestazione è che gli organizzatori si divertono in prima persona. Questo entusiasmo ovviamente viene trasmesso nella qualità di ciò che organizzano ogni anno. Voglio ringraziarli per questo perché in 15 anni ci hanno trasportati con entusiasmo è qualità attraverso il mondo del fumetto insegnandoci che si tratta di una grande forma d’arte.”

LUCIANO BACCHETTA:

La mostra del fumetto è ormai un appuntamento stabile e consolidato. L’Amministrazione Comunale è sempre lieta di appoggiare un evento come questo che fa crescere la nostra città e la fa conoscere a livello nazionale”.

RICCARDO CORBO’:

Invito tutti a vedere la mostra, perché un’esposizione come questa non ha nulla da invidiare a quella di Parigi tutt’ora in corso. E’ la prima volta che la DC Comics autorizza una mostra come questa perché ha riconosciuto la qualità del lavoro degli Amici del Fumetto”.

VINCENZO MOLLICA (in collegamento telefonico):

Gli Amici del Fumetto sono ormai una realtà consolidata… lo si evince ogni anno dal catalogo che creano per la mostra. Quello di quest’anno forse supera i precedenti, anche grazie alla professionalità data da Riccardo Corbò nella sua stesura.

La mostra “Batman – Oscurità e Luce” merita di essere visitata perché esposizioni di questo genere devono essere viste dal grande pubblico”.

Alle 18:30 tutti gli ospiti si sono poi spostati presso Palazzo Bufalini per l’apertura ufficiale dell’esposizione.

La mostra 2017 vuole celebrare i quasi 80 anni di vita editoriale di Batman e gli oltre 70 anni di pubblicazione del personaggio nel nostro paese.

Il rapporto artistico ed editoriale tra l’Italia e Batman è il fulcro dell’esposizione, che mette al centro della scena i principali autori contemporanei italiani che realizzano o hanno realizzato storie della “Batman-Family” nei comics americani, anche se in realtà in mostra compaiono anche nomi internazionali.

Questa di Città di Castello è la prima mostra su Batman per la quale la Warner ha concesso una certa libertà di realizzazione, pur sempre supervisionando il tutto, perché ha capito lo spirito dell’associazione, della città e anche dell’Italia dando la possibilità di realizzare un’esposizione mai vista ancora in Italia e che non ha nulla da invidiare a quelle che la Warner stessa ha proposto a Londra e Parigi.

Altre chicche della giornata sono state la presenza del writer Solo che si è esibito in un immenso live-painting a tema su una tela 2×2 m che sarà poi donato al Comune di Città di Castello e “l’invasione” del centro storico da parte dei personaggi che girano attorno al mondo del Cavaliere Oscuro, il tutto grazie ai figuranti della Gotham Shadows, costuming e fan club di Batman che realizza pregiati costumi cinematografici.