Anthony Joshua combatte le lacrime dopo aver sconfitto Oleksandr Usyk

Usyek ha mantenuto i suoi titoli dei pesi massimi WBA, WBO, IBF e IBO sconfiggendo il britannico Joshua, che è andato meglio in una rivincita ma si è dimostrato incapace di rovesciare il campione in un’emozionante gara di 12 round.

“È davvero difficile per me dire che sono orgoglioso di me stesso. Sono davvero sconvolto, nel profondo”, ha detto Joshua ai giornalisti.

“Ho provato una tecnica diversa… nell’ultimo incontro volevo gareggiare come pugile, ma non era abbastanza buono, e stasera non era abbastanza”.

Joshua ha lanciato due cinture di Usic dopo l’ultima campana prima di uscire dal ring, solo per tornare più tardi e tenere un discorso appassionato.

“Quando provi a fare le cose dal tuo cuore, non tutti capiranno”, ha spiegato Joshua. “Era solo dal cuore. Sapevo di essere arrabbiato con me stesso. Non con nessuno, solo con me stesso. Ero come se fossi venuto qui perché sono pazzo”.

“Quando sei arrabbiato, potresti fare cose stupide. Poi ho capito che era uno sport. Sono tornato indietro e ho fatto la cosa giusta”.

Il promotore di Joshua, Eddie Hearn, ha respinto la speculazione secondo cui il ritiro potrebbe essere dietro l’angolo per il 32enne, che ha combattuto contro Usyek dall’anno scorso.

Joshua ha detto: “Sono un combattente per la vita. Questa fame non muore mai. Un combattente per la vita”.

READ  Ezequiel Elliott dei Dallas Cowboys non sente pressione sul suo contratto e sul futuro con la squadra

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply