Aggiornamenti in tempo reale sulla guerra russo-ucraina: i missili colpiscono Kiev, almeno un ucciso

a lui attribuito…Gleb Garanish/Reuters

Kiev, Ucraina – Martedì, la Russia ha lanciato quasi 100 missili contro obiettivi in ​​tutta l’Ucraina, in uno dei più grandi attacchi aerei dall’invasione avvenuta più di nove mesi fa, provocando esplosioni in almeno quattro città tra cui Kiev, in un attacco pochi giorni dopo. Mosca Ritirato da una grande città del sud.

Gli attacchi hanno interrotto l’alimentazione nelle comunità di tutto il paese e almeno una persona è stata uccisa a Kiev, ha scritto il sindaco della città, Vitali Klitschko, sull’app di messaggistica di Telegram. Sono state segnalate esplosioni anche in La seconda città più grande dell’Ucraina, KharkivNel nord-est del paese, nella città occidentale di Lviv e Khmelnitsky, una città nel centro del paese, hanno detto su Telegram funzionari regionali e cittadini. Le sirene suonavano anche nella città meridionale di Mykolaiv.

Anton Gerashchenko, un consigliere del ministero dell’Interno ucraino, ha affermato, citando un portavoce dell’aviazione, che il massiccio bombardamento ha superato gli 84 missili lanciati dalla Russia il 10 ottobre.

Gli attacchi sono arrivati ​​sulla scia di uno dei momenti più vittoriosi dell’Ucraina nella guerra iniziata quasi dieci mesi fa: la riconquista di Kherson, una città strategicamente importante nel sud dell’Ucraina. Dopo che la Russia si è ritirata da Kherson la scorsa settimana, ha affermato il presidente Volodymyr Zelensky Una visita inaspettata alla città, Ha detto ai residenti che quel momento ha segnato “l’inizio della fine della guerra”.

La riconquista di Kherson è stata l’ultima di una serie di vittorie sul campo di battaglia per l’Ucraina, dopo che un’offensiva nel nord-est ha riconquistato vaste aree di territorio a settembre. Funzionari ucraini e occidentali hanno avvertito che con l’aumento delle perdite della Russia, intensificherà la sua campagna per rompere la determinazione dell’Ucraina e aumentare la fiducia.

READ  Il Giappone ha appena indicato un importante cambiamento nel suo futuro dopo Fukushima

Il ritiro da Kherson – l’unica capitale regionale conquistata da Mosca da quando aveva invaso il Paese a febbraio – è stato un duro colpo per la Russia. Anche le forze ucraine vittoriose sono entrate in città venerdì pagamento in contanti della strategia del Cremlino da parte di commentatori favorevoli alla guerra in Russia.

Gli scioperi di martedì hanno inviato pennacchi di fumo sulla capitale. I medici stavano correndo verso il distretto di Pechersk di Kiev, un quartiere ricco con molte ambasciate. Funzionari della città hanno detto che almeno quattro missili sono stati lanciati sulla capitale.

Per settimane, le forze russe hanno preso di mira le infrastrutture ucraine, che sembravano essere nuovamente l’obiettivo degli scioperi di martedì, con funzionari locali in varie parti del paese che hanno segnalato interruzioni di corrente.

Il sindaco di Kharkiv, Igor Terekhov, ha detto che i lavoratori della città stavano cercando di riprendere il potere dopo l’attacco, mentre Serhiy Jamali del dipartimento militare di Khmelnytskyi ha detto che anche lì il servizio elettrico è stato interrotto.

“I terroristi russi hanno lanciato un altro attacco pianificato alle strutture delle infrastrutture energetiche”, ha detto su Telegram Kirilo Tymoshenko, un alto funzionario dell’ufficio del presidente. “La situazione è critica”.

Gli attacchi di martedì sono avvenuti lo stesso giorno in cui Zelensky si è rivolto ai leader mondiali riuniti a Bali per la riunione del G-20. E Andrei Yermak, un consigliere del signor Zelensky, ha detto che il momento non era una coincidenza.

Qualcuno pensa seriamente che il Cremlino voglia davvero la pace? lui è ha scritto su Twitter. “Vuole obbedire. Ma alla fine i terroristi perdono sempre”.

READ  La tempesta posizionale Gaston diventa il settimo uragano monsonico di nome nell'Oceano Atlantico centrale

L’aviazione ucraina ha avvertito questa settimana che Mosca sta accumulando missili per rinnovare la sua offensiva contro le già devastate infrastrutture energetiche dell’Ucraina. Il 10 ottobre sono state lanciate le forze russe Una serie devastante di attacchicompresi i droni, che hanno preso di mira più di 10 città, tra cui Kiev.

Da allora, la Russia ha lanciato frequenti attacchi alle infrastrutture energetiche dell’Ucraina, causando danni in un momento in cui le imprese e le abitazioni sono particolarmente vulnerabili con l’avvicinarsi dell’inverno. Quegli attacchi, che sono durati per settimane, erano una rappresaglia Esplosione sul ponte che collega Crimea e Russia che Mosca ha incolpato l’Ucraina.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply