meteo dal 29 al 6 dicembre

0
2487

 

Previsioni da mercoledì 29 novembre fino al 6 dicembre

 

mercoledì 29 novembre

nord:
poche nubi su piemonte e liguria di ponente.
In prevalenza molto nuvoloso sul settore centro orientale e
sull’emilia romagna con piogge sparse piu’ frequenti e a carattere
temporalesco sul friuli venezia giulia.
Precipitazioni nevose attese sulle aree alpine orientali a quote
superiori ai 700-800 metri.
Attenuazione dei fenomeni dal pomeriggio sulla pianura padana.

Centro e sardegna:
cielo molto nuvoloso o coperto sulla sardegna, regioni del versante
tirrenico e sull’umbria con rovesci a carattere diffuso mentre i
fenomeni saranno anche temporaleschi e a carattere sparso su toscana
e sardegna .

Nubi in aumento sulle regioni adriatiche con locali addensamenti e
piogge sulle marche e rilievi abruzzesi .
Dal pomeriggio temporali sparsi attesi anche sul lazio in
intensificazione dalla sera sulla parte meridionale della regione.
Dalla tarda serata attenuazione dei fenomeni ad iniziare da toscana e
sardegna.

Sud e sicilia:
poco nuvoloso su tutte le regioni ma con nubi in aumento su campania,
aree interne del molise con rovesci o temporali sparsi, piu’ intensi
dal tardo pomeriggio sull’alta campania e molise;
dalla sera nuvolosita’ diffusa sulla basilicata, puglia centro
settentrionale e sicilia con rovesci a carattere sparso che si
estenderanno anche alla calabria.
Durante la notte temporali in intensificazione su tutta la campania.

Temperature:
– massime in diminuzione su sardegna, ponente ligure e valle d’aosta;
senza variazioni di rilievo sulla pianura padana ;
in rialzo altrove, piu’ sensibile al centro-sud.
– minime in calo su valle d’aosta, rilievi alpini occidentali,
appennino emiliano e sulla liguria ;
in aumento sulle restanti zone , piu deciso sulle regioni tirreniche;

venti:
da moderati a forti dai quadranti meridionali al centro sud e sulle
due isole maggiori;
deboli variabili al settentrione con rinforzi da nord sulla liguria.

Mari:
molto mosso il tirreno, il ligure, lo stretto di sicilia e
l’adriatico;
mossi i restanti bacini con moto ondoso in aumento su tirreno
meridionale, stretto di sicilie e adriatico centrale.

C.o.met.

***

 

Giovedì 30

nord:
– nubi compatte al mattino su settore orientale di lombardia e sul
triveneto con precipitazioni, anche temporalesche, che risulteranno
nevose a partire da 600-700 metri.
Deciso miglioramento nel corso del pomeriggio con schiarite sempre
piu’ ampie.
Inizialmente attesa qualche residua pioggia anche sulle coste di
emilia romagna comunque in rapida attenuazione gia’ durante la
mattinata.
– bel tempo sul resto del nord seppur in presenza di innocui
annuvolamenti sulle zone alpine di confine, dalle ore serali, sulla
liguria.
Al primo mattino e dopo il tramonto formazione di foschie dense e
banchi di nebbia sulla pianura padano-veneta.

Centro e sardegna:
– iniziali condizioni di cielo molto nuvoloso un po’ ovunque con
rovesci sparsi e deboli nevicate sui rilievi appenninici compresi tra
marche ed abruzzo oltre i 900-1000 metri;
durante la mattinata e nel pomeriggio atteso un graduale
miglioramento con spazi di sereno sempre piu’ ampi su toscana,
umbria, marche centrosettentrionali ed alto lazio,
mentre residui
fenomeni interesseranno le coste abruzzesi, quelle tirreniche e la
sardegna settentrionale.

Sud e sicilia:
– al mattino cielo molto nuvoloso con precipitazioni sparse a
prevalente carattere temporalesco su molise, campania, basilicata e
puglia centro settentrionale, anche intense sull’area molisana
occidentale e su campania e basilicata tirrenica;
seguira’ una sensibile attenuazione dei fenomeni sulle regioni sopra
citate.
Al contempo pero’ le piogge e i temporali sempre piu’ diffusi
coinvolgeranno calabria, sicilia e puglia salentina.

Temperature:
– minime in diminuzione al nord, sardegna, toscana, umbria, marche e
lazio settentrionale;
in aumento altrove, piu’ deciso al meridione;
– massime in rialzo sulla pianura padana centroccidentale e sulle
regioni ioniche;
in calo sul resto del paese.

Venti:
– da deboli a localmente moderati, specie sulle regioni adriatiche,
dai quadranti settentrionali al nord;
– moderati occidentali o nordoccidentali al centro e regioni
tirreniche meridionali con decisi rinforzi di maestrale sulla
sardegna;
– da moderati a forti sudoccidentali al meridione, in attenuazione
dalla tarda mattinata dapprima su campania e sicilia e poi, a
seguire, sulle regioni ioniche.

Mari:
– da agitati a molto agitati il mare di sardegna, alto ionio e basso
adriatico fino al pomeriggio;
– da molto mossi ad agitati il canale di sardegna, il tirreno
centrale e meridionale, lo stretto di sicilia e basso ionio;
– da mossi a molto mossi gli altri bacini.

Tempo previsto sull’Italia, venerdì 1 dicembre
e per i successivi quattro giorni

venerdì 1 dicembre

nord:
– torna ad aumentare la nuvolosita’ con addensamenti piu’ consistenti
tra basso piemonte,liguria, emilia romagna, lombardia e triveneto.
Le nubi saranno associate a precipitazioni sempre piu’ diffuse che
assumeranno carattere nevoso anche a quote di pianura specie su
piemonte meridionale, emilia romagna centro occidentale, lombardia
centro meridionale e gran parte del veneto.

Centro e sardegna:
nuvolosita’ variabile a tratti intensa un po’ su tutte le regioni
con piogge da isolate a sparse su sardegna, toscana, lazio ed umbria
.
Dal pomeriggio intensificazione delle precipitazioni, che assumeranno
anche carattere temporalesco, sull’isola e per fine giornata lungo le
coste e sulla parte settentrionale della toscana.

Sud e sicilia:
– ancora piogge o rovesci da sparsi a diffusi su sicilia centro
orientale, calabria, basilicata ionica e puglia salentina.
Nubi alternate a parziali schiarite sul resto del meridione con
possibilita’ di qualche debole precipitazione sulla parte centro
meridionale della campania.

Temperature:
– minime in deciso calo ovunque;
– massime per lo piu’ stazionarie al centro e sardegna e sulle coste
adriatiche settentrionale;
in diminuzione sul resto del territorio.

Venti:
– da moderati a forti di maestrale sulla sardegna;
– deboli variabili al centro ed al nord ma con residui rinforzi di
provenienza occidentale su basso lazio;
dal pomeriggio sera la ventilazione assumera’ caratteristica
settentrionale al nord con intensita’ debole ma con rinforzi sulla
liguria mentre sull’alto adriatico risultera’ debole o moderata
meridionale;
– deboli o moderati occidentali sul resto del paese.

Mari:
– agitati mar di sardegna e bocche di bonifacio;
– da poco mosso a mosso l’adriatico ma con moto ondoso in aumento per
fine giornata sulla parte piu’ a nord del bacino;
– da mossi a molto mossi i rimanenti mari.

***

Sabato 2 dicembre
– persiste il maltempo al nord con precipitazioni che interesseranno
soprattutto liguria, piemonte, emilia romagna e lombardia
meridionale
.
I fenomeni risulteranno abbondanti sulle zone sopra citate ed
assumeranno carattere nevoso anche a quota di pianura.
Graduale miglioramento per fine giornata.

Nubi alternate a schiarite sul resto del settentrione.
Condizioni che tendono a peggiorare in modo deciso su tutte le
regioni peninsulari con precipitazioni sempre piu’ diffuse che
risulteranno nevose a partire da 300-400 metri.

Piu’ isolate le piogge sulla sardegna.
Peggioramento atteso anche al sud ad iniziare dalle regioni
tirreniche e dalla sicilia.

 

Domenica  3 dicembre

– attenuazione dei fenomeni al nord con spazi sereni che diverranno
sempre piu’ ampi.
Maltempo al centro ed al sud ma con tendenza a graduale miglioramento
dapprima su toscana e dal pomeriggio sul resto del centro
peninsulare.

Lunedì 4 e  martedì 5
– tempo sempre piu’ stabile al nord ed al centro seppur con
nuvolosita’ e qualche pioggia su liguria e basso piemonte nella
giornata di martedi’.
Gradualmente le condizioni andranno a migliorare anche al sud seppur
con residue piogge tra basilicata e puglia.

C.n.m.c.a.